Sport
stampa

Con l’Atalanta un pareggio giusto

«Abbiamo fatto la nostra partita. L'uno a uno mi sembra il risultato giusto». È soddisfatto Gigi Delneri della prestazione e del risultato ottenuto dall'Udinese con l'Atalanta.

Con l’Atalanta un pareggio giusto

«Abbiamo fatto la nostra partita. L'uno a uno mi sembra il risultato giusto». È soddisfatto Gigi Delneri della prestazione e del risultato ottenuto dall'Udinese con l'Atalanta: «'Vuol dire che è il mio talismano fortunato. Ho fatto bene e mi torna indietro – risponde in conferenza stampa a chi gli chiede che dopo il pareggio di oggi l'Atalanta ha sfatato il tabù che la vuole sempre sconfitta contro il suo ex allenatore –. L'Atalanta ci ha fatto più male all'andata che non qua. Abbiamo concesso poco a una squadra che crea grossi problemi agli avversari. Ha spessore, sa quello che vuole, Gasperini ha lavorato molto bene. Gioca un calcio di grande spessore e intensità. Gli auguro raggiungano un risultato importante perché meritato». Al termine della gara Delneri si è fermato a parlare con l'arbitro per l'episodio dubbio dell'intervento di Raimondi su Zapata che sarebbe potuto costare il secondo giallo all'atalantino. «Ha detto che non l'ha visto. Ci sta. Ma penso che il risultato alla fine sia giusto».
Opposta la visione dell'episodio del tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini che, spiegandone la sostituzione a inizio ripresa, sostiene che Raimondi «aveva preso un'ammonizione; c'è stato poi un secondo episodio in cui non ha fatto fallo e l'arbitro ha visto benissimo ma ci si è marciato un po' troppo e si correva il rischio di un secondo giallo». Sul risultato finale però concorda: «Nella globalità della partita penso sia un punto giusto. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo e avevamo cullato la speranza di vincere la partita. Sarebbe stato quasi decisivo. Poi l'inizio del secondo tempo, come c'era già successo con la Juve, è stato un po' sotto tono. Anche per merito dell'Udinese. Loro sono un'ottima squadra e appena abbiamo mollato un attimo ne hanno approfittato»

La partita

Udinese in svantaggio nel primo tempo, per un ottimo gioco dei nerazzurri, a segno con un gol del friulano Cristante al 42’. Un 1-1 difeso con le unghie e con i denti fino all'ultimo minuto di recupero, dopo che il pareggio di Perica in avvio di ripresa ha ridato forza e fiducia all'Udinese, creando non pochi patemi a un'Atalanta penalizzata dalle tante assenze e infortuni con cui Gasperini si trova costretto a fare i conti.

Primo tempo. La prima a rendersi pericolosa è l'Udinese all'8', con una conclusione di Zapata sul primo palo che Berisha devia in angolo. E subito dopo, con il tiro dalla bandierina di De Paul, insidioso, che per poco non sorprende direttamente il portiere dell'Atalanta sul suo palo. Altrettanto clamorosa al 13' una doppia occasione per la squadra di Gasperini che impegna Karnezis con una conclusione del Papu Gomez e costringe Ali Adnan al salvataggio sulla linea di porta sulla ribattuta di Petagna al limite dell'area. Con il passare dei minuti l'Atalanta alza il pressing e schiaccia l'Udinese nella sua metà campo, bloccandone la manovra. Dall'altra parte però Danilo e Felipe prendono allo stesso tempo le misure di Petagna, chiuso negli spazi in area bianconera. E se anche l'Atalanta assume il controllo del gioco, Karnezis resta quasi inoperoso. Inevitabile, quindi, che il risultato si sblocchi su un calcio piazzato. Quello battuto dalla bandierina da Gomez per lo stacco di testa in area del friulano Cristante che spedisce nell'angolino alla sinistra di Karnezis. Non prima che il direttore di gara, autore di alcune decisioni arbitrali discutibili, graziasse al 37' Raimondi che, già ammonito, si è reso protagonista di un brutto intervento su Zapata, passibile del secondo giallo. L'episodio, che ha suscitato molte proteste nelle file bianconere, è di quelli da moviola. Non a caso il capitano è stato il primo cambio operato da Gasperini già al rientro dagli spogliatoi dopo l'intervallo.

Secondo tempo. L'avvio della ripresa porta l'immediato pareggio dell'Udinese con un'azione di De Paul sulla sinistra che crossa al centro dell'area per Perica. Berisha respinge la prima conclusione del croato, ma nulla può sul sinistro potente fatto partire da Perica al secondo tentativo. E la gara si riapre. L'Udinese prende fiducia, mentre l'Atalanta fatica più rispetto a prima, costretta anche a rinunciare al Papu Gomez, sostituito al 18', probabilmente per un fastidio fisico. Il forfait dell'argentino costringe Gasperini a giocarsi tutti e tre i cambi prima del 20' della ripresa. Ma la gara resta aperta e in bilico fino al triplice fischio.

Fonte: Ansa
Con l’Atalanta un pareggio giusto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento