Chiesa

Lunedì 6 gennaio la celebrazione di conclusione della fase rogatoriale del processo di beatificazione di p. Aldo Marchiol, missionario saveriano originario di Baldasseria (Udine), freddato nel 1995 in Burundi, paese al quale ha dedicato la vita e l'impegno incessante nell'evangelizzazione.

Dopo il solenne «Te Deum» – in programma in Cattedrale martedì 31 dicembre alle ore 19 – per ringraziare il Signore dei tanti doni profusi nel 2019 a tutta l’umanità, l’Arcivescovo presiederà presso la pieve di Zuglio, alle ore 23.30, la celebrazione eucaristica in occasione della tradizionale marcia della pace, appuntamento amatissimo dai friulani. Mercoledì 1° gennaio celebrerà la Santa Messa a Castelmonte e in serata in Cattedrale la solenne concelebrazione, in onore di Maria Santissima madre di Dio, invocando le grazie divine sul nuovo anno.

Lunedì 30 dicembre la comunità delle Figlie di San Paolo saluterà la diocesi con una S. Messa presieduta dall'Arcivescovo. La libreria continuerà a restare aperta.

Quella del presepio "È una bella comunità perché tutti vi trovano posto e accoglienza; c’è posto anche per i pastori, poveri e spesso disprezzati". Nell'omelia pronunciata in Cattedrale a Udine in occasione del Santo Natale mons. Mazzocato ha richiamato Papa Francesco: “una culla talmente improvvisata che i poveri attorno ad essa non stonano affatto”». "Questa comunità è e dovrebbe essere la Chiesa – ha aggiunto l'Arcivescovo –. Così dovrebbero essere le comunità cristiane della nostra città e dei nostri paesi dove nessuno scarta l’altro"

Riprende le parole di Papa Francesco, l'arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, per il suo tradizionale messaggio di Natale ai fedeli, invitandoci così a rivolgere sguardo e cuore al presepe. Qui il testo integrale e il video del messaggio.

Cattedrale gremita per l'ultimo saluto a mons. Pietro Brollo, arcivescovo emerito di Udine. Mons. Mazzocato ne ha ricordato l'impegno nella promozione della «presenza attiva e ministeriale dei laici». Messaggio del patriarca di Venezia, mons. Moraglia: «Nell'anima portava le radici della sua splendida terra: la Carnia». Il Vescovo di Belluno Feltre, mons. Marangoni, ha ricordato le confidenze che ha ricevuto in questi giorni «dalla nostra gente», «tutte a esprimere la più disarmante e divina riconoscenza: "Il Vescovo Pietro mi ha voluto bene!"».

«Un uomo buono e sempre positivo». «Sapeva ascoltare le persone». «Discreto e sempre pronto ad aiutare». Così l’Arcivescovo di Udine, mons. Mazzocato ha definito il suo predecessore nel corso dell'incontro stampa di questa mattina.

Campane a lutto da Belluno (per venti minuti, in Cattedrale) alla Carnia (suoneranno in tutte le chiese).
La salma sarà esposta in Duomo a Tolmezzo da oggi, giovedì, alle 12 dove resterà fino a sabato mattina, quando sarà trasferita in Cattedrale a Udine per il funerale e la sepoltura. Mons. Mazzocato: «Sapeva ascoltare le persone». «Un uomo buono e sempre positivo» 

L'Arcivescovo: «Il vuoto improvviso e senza spiegazioni che Penelope ha lasciato rende vana ogni nostra parola – ha proseguito l'Arcivescovo –. Solo la fede e la speranza in Gesù, che ha vinto la morte, ci aiuta a pronunciare poche e sofferte parole che non possono che essere di preghiera».

Al via la campagna di sensibilizzazione per le cinque domeniche di dicembre. Alla luce del Vangelo si rifletterà su quattro verbi: Accorgersi, Avvicinarsi, Ascoltare, Accogliere, con schede per la riflessione personale, poster interattivi nelle parrocchie un trailer al cinema, e l'attivazione di un numero per i messaggi WhatsApp e di un indirizzo mail, dedicati a raccogliere riflessioni, sentimenti, critiche e proposte. Per riconoscerci “esseri umani con del buono da dare e da ricevere”.

L’Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, il 1° novembre, presiederà la Santa Messa in Cattedrale, alle ore 10.30, mentre alle 15, presiederà i Vespri solenni nella chiesa dei Santi Giovanni Battista e Vito, nel cimitero monumentale di Udine. Sabato 2 novembre alle 19, in Cattedrale, presiederà la Santa Messa nella commemorazione di tutti i fedeli defunti.

L'Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, avrà accanto a sé tutti parroci della città. La celebrazione fu istituita nel 1555 quando Udine era afflitta dalla peste.

Sabato 19 ottobre alle 16 in Cattedrale a Udine, Christian Marchica, Luca Pressotto, Michele Frappa e Simone Baldo saranno ordinati, dall'Arcivescovo di Udine, diacono in vista del sacerdozio. L’ordinazione sarà trasmessa in diretta radiofonica dall’emittente diocesana Radio Spazio

Tutte le proposte del Centro missionario diocesano, aperte giovedì 26 settembre dall'incontro con mons. Flavio Giovenale, vescovo della diocesi di Cruzeiro do Sul, in Amazzonia (foto), che ha raccontato la propria esperienza anche in vista del Sinodo dei Vescovi sull'Amazzonia.

«”Andate e fate discepoli tutti i popoli” (Mt 28,19). La gioia di essere missionari del Vangelo» è il titolo della nuova Lettera pastorale dell’Arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato. Il documento, pubblicato in forma integrale su La Vita Cattolica in uscita oggi, accompagna l’avvio del nuovo anno pastorale che sarà caratterizzato dal concretizzarsi del progetto diocesano delle Collaborazioni pastorali. Fortissimo il richiamo alla gioia del Vangelo.

Nonostante la pioggia torrenziale si è tenuto, domenica 8 settembre, come da tradizione, il pellegrinaggio diocesano a Castelmonte. Mons. Mazzocato ha inoltre annunciato ai fedeli la sua Lettera pastorale che ha come titolo «”Andate e fate discepoli tutti i popoli”. La gioia di essere missionari del Vangelo» e che invita ad essere testimoni della nostra fede convinti e gioiosi.

Domenica 8 settembre si rinnova il tradizionale pellegrinaggio diocesano al santuario mariano di Castelmonte. Anche quest'anno un significato particolare a questo cammino orante: l'affidamento alla Madonna del progetto diocesano delle Collaborazioni pastorali. Il raduno dei partecipanti è previsto per le 14.15 a Carraria per dare inizio alle 14.30 al pellegrinaggio con la benedizione dei pellegrini e la salita a piedi. Alle 17, sul piazzale del Santuario, l’Arcivescovo presiederà la Santa Messa.