Chiesa
stampa

“Animami l’anima”: il nuovo album di Giuseppe Marano

Disponibile in tutte le piattaforme digitali. Propone brani ideali per gli oratori, i campiscuola, i Grest, i centri estivi

“Animami l’anima”: il nuovo album di Giuseppe Marano

È già disponibile in tutte le piattaforme digitali l’album di don Giuseppe Marano “Animami l’anima”.
Da molti anni don Beppe, vicario parrocchiale nelle parrocchie del Buon Pastore, Sacro Cuore e San Gottardo, a Udine, ha messo la sua musica a servizio della formazione cristiana di bambini, ragazzi e giovani che frequentano gli ambienti ecclesiali, alla ricerca di se stessi, di relazioni sane, di Dio stesso. Anche in questa compilation, prima di una trilogia in uscita nei prossimi mesi, insieme a Luca Zanon che ha curato le registrazioni, il mixaggio e il master, e ai mirabili musicisti presenti nel disco, propone brani ideali per gli oratori, i campiscuola, i Grest, i centri estivi.
Fin dal titolo e dalla prima canzone, infatti, l’intento è chiedere al buon Dio di essere animati nell’anima. Pensato per l’animazione e rivolto ad educatori e animatori che guidano le attività ricreative per bambini e adolescenti, le canzoni risultano di impatto immediato e orecchiabili soprattutto nei ritornelli. Dieci brani musicalmente freschi e moderni, con incursioni nella rap (“Vita ueeee”, “Positivo e contagioso”), nella dance (“ConneXion”, scritto per l’edizione 2019-2020 di “MagicAvventura”, il percorso educativo per preadolescenti della diocesi di Udine), nei ritmi latini (“Ven y canta conmigo”), che toccano messaggi importanti e temi cari ai ragazzi, come il richiamo al valore della vita donata, la riscoperta di atteggiamenti positivi che contagino il mondo con una “pandemia di vita”, l’invito a rimanere connessi “a chi dona la sua vita per noi” rifiutando le lusinghe tecnologiche che tendono a dividerci.

Non mancano i brani dedicati alla riflessione e alla preghiera: “Un nuovo giorno”, per vivere nella gratitudine e nella condivisione le attività della giornata; il “Padre nostro” nella nuova versione entrata di recente in vigore; “A braccia aperte”, un intenso dialogo con il Crocifisso, al quale si chiede “perché silenzioso stai lì” e la risposta giunge quando gli sguardi si incrociano e la Sua voce riempie il cuore di gioia, pace, forza e coraggio.
Infine, “REstate con noi” chiama a raccolta i ragazzi per vivere insieme l’estate all’insegna dell’amicizia con Dio, mentre “Pescatori di bene”, scritto per l’edizione 2021-2022 di MagicAvventura, riprende l’invito ad essere pescatori di uomini per “raccontare a tutti il tuo Vangelo fino in fondo”.
Chi è. Giuseppe Marano, nato a Battipaglia (SA) nel 1963 e cresciuto con la musica nel sangue! A 18 anni realizza che la musica è un dono di Dio da restituire a Dio stesso attraverso la composizione musicale ed il canto di valori ispirati al Vangelo, idea precorritrice della Christian Music. A Parma autoproduce la prima collection (Pianeti nascosti, 1987), seguita da un lavoro più professionale (A braccia aperte, 1993).
Nel 1994 a Cremona frequenta importanti maestri nel campo delle percussioni e fonda l’AEK Music School (Amicizia, Energia Kreatività), scuola di musica per ragazzi. Nel 1996 scrive e dirige un musical che va in onda in Aula Paolo VI a Roma: Sulle strade degli uomini. Nel 1998 realizza il suo primo vero disco, Musicanti e viaggiatori, registrato con musicisti della zona e si avvia alla Hope Music School, un’iniziativa della Pastorale Giovanile della CEI diretta da Marco Brusati. In essa si forma in relazione alla composizione musicale e testuale. Nel 2000, in occasione della Giornata Mondiale dei Giovani a Tor Vergata (Roma), scrive e dirige il nuovo musical “There’s a letter for you”, che tratta tematiche quali l’annuncio del Vangelo, la solidarietà e la giustizia, la pace e la salvaguardia del creato, realizzato in cinque lingue.
Negli anni a seguire partecipa molte volte al festival di Christian Music (JUBILMUSIC) al Teatro Ariston di Sanremo, anche in qualità di batterista degli Acoustic Flight Quartet, gruppo da lui fondato per accompagnare la cantante gospel di Atlanta (USA) Kay Foster Jackson e il suo coro, con la quale Beppe suona per tre anni.
Nel settembre 2006 è la volta di “Tana libera tutti”. In questa nuova esperienza, coordinata dal batterista Valter Sacripanti, ha l’occasione di collaborare con grandi professionisti della musica leggera italiana come lo stesso Sacripanti, Massimo Varini, Andrea Rosatelli e molti altri.
A Udine fonda Happy Music School nella quale insegna chitarra, basso, batteria, song writing e teoria e solfeggio. Nel 2009 realizza l’album “Just One Family”. Con Luca Zanon, il suo braccio destro, realizza tra il 2016 e il 2020 altri lavori di qualità (Our Christmas, Our Christmas Gift, Nel silenzio di Natale, Indispensabile, Never Without You).
Il più recente è “Testa e Croce” (2021), contenente 16 brani, molti rivolti alla formazione ed educazione delle generazioni più giovani. Anche in questo caso si avvale della Living Together Band formata insieme a Luca Zanon, con le speciali collaborazioni di Massimo Varini e di Francesco Morettini. Per la nuova etichetta discografica La Gloria, esce ora  l’album “Animami l’anima”, primo di tre lavori dedicati all’animazione dei ragazzi che frequentano parrocchie, oratori, campiscuola, grest.
Nella foto don Beppe Marano con il suo braccio destro Luca Zanon

“Animami l’anima”: il nuovo album di Giuseppe Marano
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento