Chiesa
stampa

«Il legame con Gesù non teme lo strappo della morte»

Anche tanti sacerdoti al funerale di mons. Pietro Moratto. L'Arcivescovo scrive una lettera: «Il nostro Presbiterio è veramente comunità»
(foto di Gian Pietro Nadalutti)

«Il legame con Gesù non teme lo strappo della morte»

«Sentirci tutti uniti attorno al corpo mortale di don Pietro, che onoriamo con la benedizione e l’incensazione, ci fa toccare con mano che il nostro Presbiterio è veramente una comunità. E non è una comunità che si regge solo sui nostri sentimenti e progetti ma è “pasquale”; generata e sostenuta dall’amore di Gesù crocifisso e risorto e dal dono del suo Spirito». Così l'Arcivescovo di Udine mons. Andrea Bruno Mazzocato, in una lettera inviata a tutti i sacerdoti della diocesi, molti dei quali erano presenti oggi alle esequie dell'amato parroco di Premariacco, mons. Pietro Moratto.
«Don Pietro e gli altri confratelli che, a causa del covid o di altri mali, hanno lasciato questo mondo, continuano ad essere in una comunione ancora più forte con noi perché il legame, con cui Gesù crocifisso e risorto ci ha uniti nel battesimo e nell’ordinazione presbiterale, non teme lo strappo della morte – ha proseguito l'Arcivescovo –. Ricordiamo oggi i volti di questi cari confratelli perché continuano a far parte della nostra famiglia e, con amore purificato, pregano per noi. Noi, come abbiamo fatto nella Messa del Crisma di ogni anno, preghiamo per loro».

«Il legame con Gesù non teme lo strappo della morte»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento