Chiesa
stampa

L'arcivescovo di Gorizia a capo della Caritas italiana

Mons. Carlo Roberto Maria Redaelli nominato presidente della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute, carica che comporta anche quella di presidente della Caritas italiana.

L'arcivescovo di Gorizia a capo della Caritas italiana

L’Assemblea generale della Conferenza episcopale italiana, riunita dal 20 al 23 maggio 2019, ha nominato mons. Carlo Roberto Maria Redaelli, arcivescovo di Gorizia, presidente della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute e, di conseguenza, presidente della Consulta ecclesiale degli organismi socio-assistenziali e di Caritas italiana. Ne dà notizia Caritas italiana, esprimendo il ringraziamento del direttore mons. Francesco Soddu e di tutti gli operatori di Caritas italiana a mons. Redaelli “per il prezioso contributo dato finora come membro di presidenza al servizio dell’organismo pastorale Caritas per l’intera comunità ecclesiale”. Nel contempo esprimono gratitudine a mons. Corrado Pizziolo, vescovo di Vittorio Veneto, che ha ricoperto ad interim il ruolo di presidente, “testimoniando costante cura pastorale, unita alla capacità di ascolto e discernimento”.

L'arcivescovo di Gorizia a capo della Caritas italiana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento