Chiesa
stampa

«Nessun sintomo preoccupante», l'Arcivescovo rassicura i fedeli

Giovedì 18 l'intervista in onda su Radio Spazio. Il primo pensiero e la preghiera di mons. Mazzocato va ai tanti che sono affetti dal virus in forma più pesante e a coloro che sono ricoverati in ospedale. «Senza dimenticare una preghiera per i nostri cari defunti».

«Nessun sintomo preoccupante», l'Arcivescovo rassicura i fedeli

Il virus c’è ma lo ha colpito in forma leggera e le sue condizioni di salute allo stato attuale non manifestano sintomi preoccupanti. L’Arcivescovo di Udine mons. Andrea Bruno Mazzocato rassicura così tutti i condiocesani che sono in apprensione dopo aver appreso la notizia della sua positività al Covid-19.
Mons. Mazzocato, pur in isolamento, non ha voluto rinunciare a rassicurare i fedeli attraverso la sua voce nel consueto appuntamento settimanale con l’intervista su Radio Spazio, che andrà in onda giovedì 18 novembre alle 6.00, alle 13.30 e in replica alle 19.40 (qui lo streaming: http://www.radiospazio103.it/ascolta-la-radio/)

Ai microfoni di Alvise Renier, l’Arcivescovo ringrazia i tanti sacerdoti e fedeli che lo hanno contattato per augurargli una pronta guarigione e, in particolare, i tanti che gli hanno assicurato la preghiera. «Questo è un dono grande di cui sono molto riconoscente».

Il primo pensiero e la preghiera di mons. Mazzocato va poi ai tanti che sono affetti dal virus in forma più pesante e a coloro che sono ricoverati in ospedale. «Senza dimenticare – sottolinea mons. Mazzocato –, una preghiera per i nostri cari defunti».

La quarantena dell’Arcivescovo dovrà protrarsi per altri 8 giorni, al termine di questo tempo mons. Mazzocato dovrà sottoporsi ad un nuovo tampone che, sé negativo, scioglierà l’isolamento.

«Nessun sintomo preoccupante», l'Arcivescovo rassicura i fedeli
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento