Chiesa
stampa

Sei nuovi sacerdoti per la Chiesa friulana

Grandissima gioia nella Chiesa udinese: don Paolo Greatti, don Francesco Ferigutti, don Michele Sibau, don Alberto Paschini, don Nicola Zignin, don Michele Lacovig sono stati ordinati sacerdoti. L’Arcivescovo: «Siate sempre pronti a portare Gesù e la speranza del Vangelo a chi è affaticato e oppresso dentro le vicende della vita»

Sei nuovi sacerdoti per la Chiesa friulana

«A chi lo interrogava Giovanni Battista rispondeva: “Io non solo quello che voi pensate! Ma ecco, viene dopo di me uno al quale non sono degno di slacciare i sandali”. Quando troverete chi vuol dare importanza alla vostra persona o a quello che sapete fare, rispondete sempre: “Sono servo di uno a cui non sono degno di slacciare i sandali”. Questa onesta umiltà si rinnovi in voi ogni volta che predicherete ai vostri fratelli il Vangelo di Gesù sapendo che voi per primo dovete convertirvi a quella Parola; ogni volta che, peccatori come il fratello che avete davanti, alzerete su di lui la mano per donargli il perdono di Cristo; ogni volta che attraverso di voi Gesù continuerà a donare il suo vero Corpo e Sangue come cibo per gli affamati di vita eterna». Così l’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, in occasione dell’ordinazione presbiterale – avvenuta oggi, domenica 24 giugno alle 16 nella Cattedrale di Udine - ricordando dunque ai sei giovani che la Chiesa ha bisogno di «servi» «sempre pronti a portare il cuore di Gesù e la speranza del Vangelo a chi è affaticato e oppresso dentro le vicende della vita».

In una Cattedrale gremita di fedeli ad accompagnare i sei sacerdoti non solo le famiglie, ma anche le comunità di origine e quelle dove i sei nuovi sacerdoti hanno prestato e prestano servizio.

Sei nuovi sacerdoti per la Chiesa friulana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento