Cronaca
stampa

Fedriga: no al Green pass per studenti

Ancora 10 morti in regione e 386 nuovi contagi

Fedriga: no al Green pass per studenti

"Molto contrario al Green pass obbligatorio per gli studenti" che rischia di essere una "misura incomprensibile ai cittadini", e no ai tamponi per i vaccinati, piuttosto bisogna "puntare sulla terza dose". E' il parere del presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, espresso a Rai News 24 e ribadito più tardi nel corso di una conferenza stampa a Trieste. "Quella degli studenti è la fascia d'età con il più alto numero di contagi. Ciò comporta diffusione del virus e stress per i Dipartimenti Prevenzione delle Regioni. Come Conferenza Regioni abbiamo chiesto una strategia per garantire la scuola in presenza, e per salvaguardare studenti e  famiglie", ha detto Fedriga. Per il quale "la terza dose protegge bene anche da Omicron. Se cominciano a dire che per fare attività ordinarie serve il tampone anche per i vaccinati, rischiamo di perdere la campagna vaccinale". Il timore del  presidente è che "limitazioni forti o nuove chiusure pesanti la gente non le accetterebbe".    

Oggi in Fvg su 6.355 tamponi molecolari sono stati rilevati  386 nuovi contagi, con una  percentuale di positività del 6,07%.  Sono inoltre 16.152 i test rapidi antigenici realizzati, dai  quali sono stati rilevati 129 casi (0,80%). La prima fascia di contagio è sempre quella degli under 19 con il 20,78% dei nuovi  positivi, a seguire la fascia 40-49 anni con il 16,31%, quella  50-59 anni con il 15,73% e la 30-39 con il 14,17%. Oggi si  registrano i decessi di 10 persone.

Fedriga: no al Green pass per studenti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento