Cronaca
stampa

Giro d'Italia. Pronto il piano sicurezza strade

Addetti di FVGStrade e Motostaffetta Friulana controlleranno i punti critici causati dalle interruzioni della viabilità

Giro d'Italia. Pronto il piano sicurezza strade

Con l'attivazione di un protocollo di presidio e sicurezza a opera di FvgStrade e Motostaffetta Friulana, è già pronto e operativo il piano di gestione della viabilità per l'arrivo del Giro d'Italia in Friuli Venezia Giulia il 27 maggio. In occasione della 19/a tappa da Marano Lagunare al Santuario di Castelmonte (Cividale), gli atleti si muoveranno lungo 178 chilometri tra strade regionali, ex provinciali e comunali, poste sotto pressione per le tante interruzioni temporanee alla viabilità. L'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti ha spiegato che "il piano di monitoraggio nasce dalla consapevolezza di tutti gli attori coinvolti circa lo stress a cui sarà sottoposta la nostra rete stradale nelle fasi propedeutiche alle tappe, durante lo svolgimento delle stesse e in fase di smobilitazione". Le arterie interessate dalla tappa saranno chiuse al traffico veicolare e questo potrà causare sovraccarichi lungo le strade limitrofe, "quindi è fondamentale offrire all'utenza - ha proseguito Pizzimenti - un servizio di presidio e sicurezza oltre che di informazione coordinata, sempre reperibile tramite app, in merito alla percorribilità delle arterie stradali e a tutti gli eventi che potrebbero modificare la normale circolazione". I diversi punti critici saranno sotto osservazione e 32 addetti sotto la diretta responsabilità della Regione saranno dislocati lungo il percorso, 15 dei quali con un accordo specifico siglato con la Motostaffetta Friulana, volto anche a presidiare le intersezioni principali interessate dal passaggio dei corridori e dove potrebbero verificarsi problemi di traffico. Come sottolineato dall'assessore, "l'obiettivo è elevare i livelli di regolarità e sicurezza della circolazione" e a questo scopo "Fvg Strade ha partecipato agli incontri con la Prefettura e la Questura e svolge il ruolo di braccio operativo della Regione". La sicurezza stradale è stata declinata anche in termini di informazione digitale, attraverso un protocollo elaborato insieme alla Regione Veneto (infomobility.moovamobilityconnect.it).

Giro d'Italia. Pronto il piano sicurezza strade
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento