Cronaca
stampa

Partito il porta a porta, aumentano i rifiuti abbandonati

Segnalazione del Consorzio di Bonifica della pianura friulana: la centrale dell’ente in via Baldasseria Bassa, a Udine, scambiata per una discarica

Partito il porta a porta, aumentano i rifiuti abbandonati

 “La nostra centrale idroelettrica di Mulini del Ledra non è una “succursale” della Net”. Il Consorzio di Bonifica Pianura Friulana dice basta all’inciviltà di alcuni cittadini che gettano rifiuti nella centrale dell’ente in via Baldasseria Bassa, dietro la sede Cafc, scambiando evidentemente il sito dell’ente in una sorta di discarica.
Nell’ultima settimana gli operatori del Consorzio hanno raccolto talmente tanto materiale abbandonato da riempire, in soli tre giorni, ben 11 cassonetti da 1200 litri ciascuno. Lo stesso quantitativo, prima dell’avvio della raccolta porta a porta, lo si raggiungeva massimo due volte al mese. La Net passa poi a prelevare i rifiuti ogni due giorni circa, e comunque appena possono a seconda dei giri programmati.
“Stigmatizziamo con fermezza il comportamento di questi cittadini – commenta la presidente del Consorzio, Rosanna Clocchiatti -, e chiediamo la collaborazione del Comune di Udine per interrompere queste azioni incivili proponendo l’istallazione di una telecamera per la identificazionedegli autori”. L’abbandono dei rifiuti nel sito del consorzio è drasticamente aumentato, non a caso, a seguito dell’avvio del porta a porta nella zona sud di Udine.

Partito il porta a porta, aumentano i rifiuti abbandonati
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento