Home
stampa

Palmanova riconferma Martines. Latisana cambia ed elegge Galizio

Primi esiti dello scrutinio nei 39 comuni della regione. In provincia di Udine a Latisana Galizio batte sul filo di lana l'uscente Benigno. Riconferma, invece, a Palmanova per Francesco Martines. Steccati vince a Tarcento

Palmanova riconferma Martines. Latisana cambia ed elegge Galizio

Elezioni amministrative. Primi esiti dello scrutinio in corso in 39 comuni della Regione. Tra i comuni più grandi, a Palmanova c'è la riconferma di Francesco Martines. Appoggiato da oltre le mura, Noi con Martines e Ancora più domani, ha ottenuto 2.019 voti, pari al 64,96% delle schede valide. Luca Marzucchi (Per la Gente Marzucchi sindaco, per un futuro migliore Marzucchi sindaco) ha ottenuto 1.089 voti (35,04%).

Sorpresa a Latisana, Daniele Galizio ha battuto, sul filo di lana, l'uscente Salvatore Benigno. Daniele Galizio, appoggiato da Latisana 2016, Uniti per Latisana, Futuro Comune Latisana, Latus Anniae e Un'Altra Latisana, è stato eletto sindaco del Comune di Latisana con 2.546 voti, pari al 37,64% delle schede valide.

Benigno (Lega Nord, Il Ponte, Forza Italia), 2.532 voti (37,43%); Loredana Pozzatello (Movimento 5 Stelle), 894 voti (13,22%); Lanfranco Sette (Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale), 792 voti (11,71%). 

Mauro Steccati, appoggiato da Lega Nord, Amare Tarcento, Tarcento Futura e Forza Tarcento, è stato eletto sindaco del Comune di Tarcento (UD) con 2.450 voti voti, pari al 51,32 per cento delle schede valide. 

Walter Tomada (Progetto per Tarcento, Con Tomada - Una Nuova Tarcento, Alleanza per Tarcento) ha ottenuto 1.402 voti (29,37 per cento), Carlo Toniutti (Vivere Tarcento, Partito Democratico) 922 voti (19,31 per cento).

Riconferme per i sindaci di Resiutta Francesco Nesich e di Torreano Roberto Sabbadini che si presentavano come candidati unici. Nel segno della continuità l’elezione di Simone Peruzzi, 25 anni assessore uscente al comune di Dogna. Uno dei più giovani sindaci del Friuli sostenuto da una lista composta per la gran parte da coetaneai. Per lui gli obiettivi sono di valorizzare la val Dogna e rientrare dal debito che grava sulle casse comunali

Quorum raggiunto anche a Comeglians dove viene eletto il candidato unico Stefano De Antoni, che ha annunciato un impegno forte per coinvolgere la popolazione sulle scelte da fare. De Antoni è noto anche per il suo impegno calcistico è infatti anche allenatore della squadra locale. Incarico che però intende lasciare alla fine di questa stagione del campionato carnico .

Francesco Romanut, appoggiato da "Per Drenchia Serenità e Sicurezza", è stato eletto sindaco del Comune di Drenchia (Udine) con 51 voti, pari al 52,04% delle schede valide. Mario Zufferli (Drenchia Identità e Rinascita), ha ottenuto 47 voti (47,96%).

Nel Comune di Sauris (Udine), dove si è presentato l'unico candidato sindaco Ermes Petris, sostenuto da "Realizzahre", è stato raggiunto il quorum di partecipazione richiesto dalla legge per la validità dell'elezione, superata la soglia del 50% di votanti rispetto agli aventi diritto. Petris ha inoltre ottenuto 202 suffragi su un totale di 228, superando il 50% di voti validi rispetto al numero di votanti richiesto dalla legge per essere eletto.

Eleonora Viscardis, appoggiata da Linea Civica, Lega Nord e Uniti per Bertiolo-Centro Destra- Forza Bertiolo-Fratelli D'Italia, è stata eletta sindaco del Comune di Bertiolo (Udine) con 643 voti, pari al 40,29% delle schede valide. Mario Virgili (Nuova Proposta-Virgili Sindaco, Scelta Responsabile-Virgili Sindaco) ha ottenuto 584 voti (36,59%), Bruno Piva (Vivi Bertiolo-Bruno Piva) 369 voti (23,12%).

Nel Comune di Nimis,dove si è presentato l'unico candidato sindaco Walter Tosolini, sostenuto da Lista Civica per un Nuovo Nimis, non è stato raggiunto il quorum di partecipazione richiesto dalla legge per la validità dell'elezione.
Alla chiusura delle votazioni, non è stata infatti superata la soglia del 50% di votanti rispetto agli aventi diritto. Tosolini ha ottenuto 814 suffragi su un totale di 959, superando il 50% di voti validi rispetto al numero di votanti, ma il risultato non è sufficiente a evitare il commissariamento del Comune.

Raffaella Paladin, appoggiata da Majano in Comune e Civica per Majano, è stata eletta sindaco del Comune di Majano (Udine) con 2.038 voti, pari al 73,39% delle schede valide. Marco Ubaldi (Majano Cambia e Rivive, Lega Nord) ha ottenuto 739 voti (26,61%).

Roberto Fasan, appoggiato da Alternativa per Torviscosa e Progetto Comune-Amministrare per Progredire, è stato eletto sindaco del Comune di Torviscosa con 962 voti, pari al 56,42% delle schede valide. Enrico Monticolo (Insieme per Torviscosa) ha ottenuto 743 voti (43,58%).

Nel Comune di Bagnaria Arsa, dove si è presentato l'unico candidato sindaco Cristiano Tiussi, sostenuto da Uniti nei Valori e Koinè-Tutti Noi, è stato raggiunto il quorum di partecipazione richiesto dalla legge per la validità dell'elezione. Tiussi ha inoltre ottenuto 1.798 suffragi su un totale di 1.935, superando il 50% di voti validi rispetto al numero di votanti richiesto dalla legge per essere eletto.

Franco D'Altilia, appoggiato da Palazzolo Va Oltre e Noi Giovani per Palazzolo, è stato eletto sindaco del Comune di Palazzolo dello Stella (Udine) con 1.008 voti, pari al 60,25% delle schede valide. Marisa Biasutti (Impegno per Palazzolo, Insieme Si Può) ha ottenuto 509 voti (30,42%), Simone Francesco Zoroddu (Lista Zoroddu Sindaco-Progetto Domani) 156 voti (9,32%).

A Moimacco, Enrico Basaldella, appoggiato da Vivere Moimacco, è stato eletto sindaco con 659 voti, pari al 63,06% delle schede valide. Sandro Filipig (Tradizione Futura) ha ottenuto 386 voti (36,94%). 

E' definitivo il ballottaggio per il sindaco di Trieste tra Roberto Dipiazza (centrodestra) e Roberto Cosolini (centrosinistra), secondo i dati definitivi dello scrutinio del primo turno per le elezioni comunali. In 238 sezioni su 238 scrutinate, Dipiazza ha ottenuto 39.495 voti (40,81%), e Cosolini 28.277 voti (29,22%).

A Pordenone si svolgerà il ballottaggio tra Alessandro Ciriani, appoggiato da Lega Nord -Salvini, Autonomia Responsabile con Tondo per Ciriani, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, Forza Italia e Lista Ciriani Sindaco Pordenone cambia, e Daniela Giust, sostenuta da Pordenone 1291, Il Fiume, Cittadini per Daniela Giust una regione in comune e Partito Democratico. Ciriani ha ottenuto 11.381 voti, pari al 45,48 per cento dei voti validi; Giust ha ottenuto 8.317 voti, pari al 33,23% dei voti validi.

Fonte: Ansa
Palmanova riconferma Martines. Latisana cambia ed elegge Galizio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento