Politica

Via allo spoglio nei 39 comuni del Friuli-Venezia Giulia nei quali si è votato per il rinnovo delle Amministrazioni comunali. L'affluenza alle urne (dato italiano) si è attestata intorno al 65% (alle precedenti omologhe era andato alle urne il 71%). A Trieste ha votato appena il 53,5%.

Verrà depositata nel termine dei 45 giorni previsti la sentenza del Tar del Friuli-Venezia Giulia sui ricorsi presentati da 56 Comuni, con l'intervento dalla Provincia di Udine, contro il piano di riordino territoriale che introduce le Unioni territoriali intercomunali (Uti) e contro il commissariamento, disposto dalla Regione, a seguito della mancata adozione degli statuti. 

Sono cominciate in aula alla Camera le dichiarazioni di voto sulla questione di fiducia posta dal governo sul ddl delle unioni civili. Il voto per il via libera definitivo del parlamento alla legge dovrebbe esserci tra le 18 e le 19. Mons. Galantino: fiducia sconfitta per tutti

Opposizioni all'attacco: "La Giunta rinvii l'entrata in vigore delle miniprovince

Uti: il Tar riconosce ammissibili i ricorsi e li riunifica

I ricorsi dei Comuni "ribelli" contro le Uti vanno riunificati. Lo ha deciso stamane il Tar del Friuli-Venezia Giulia. Secondo le opposizioni di Centrodestra, posticipare l'avvio delle Uti a inizio 2017, togliendo le penalizzazioni ai Comuni, permetterebbe di definire un concreto modello di governance del territorio, in forza della necessità di creare aree omogenee con servizi da gestire in comune 

In rivolta il paese cadorino dopo la notizia che il Senato ha rinviato la discussione sul passaggio al Friuli-V.G.