La Vita Cattolica - Settimanale del Friuli
stampa

Papa Francesco al "Regina Coeli" ha invitato a pregare per le vittime dell'odio omicida in Pakistan

"Rispetto e fraternità, unica via per la pace"

"È grazie a Cristo risorto che possiamo guardare con occhi nuovi alla vita. Se ci affidiamo a Lui la sua Grazia ci salva e i momenti più bui possono trasformarsi in un cammino nuovo". Questo il messaggio del Papa ai fedeli riuniti in Piazza San Pietro

Parole chiave: Papa (7), Regina Coeli (2), pace (2)
"Rispetto e fraternità, unica via per la pace"

«In questo Anno Giubilare siamo chiamati a riscoprire l’annuncio della Risurrezione: Cristo, nostra speranza, è risorto. Una verità che ha segnato in modo indelebile gli Apostoli che hanno poi portato nel mondo la Parola di Dio. E che deve segnare anche le nostre vite».

Così Papa Francesco oggi, lunedì 28 marzo, in piazza San Pietro durante il «Regina Coeli», la preghiera che sostituisce l’«Angelus» per tutto il periodo pasquale.

«È grazie a Cristo risorto che possiamo guardare con occhi nuovi alla nostra vita – ha aggiunto –. Se ci affidiamo a Lui la sua Grazia ci salva e i momenti più bui possono trasformarsi in un cammino nuovo. Ecco, questo è il messaggio pasquale che risuona ancora oggi e fino alla Pentecoste».

Il Pontefice ha poi invitato i fedeli a pregare per le vittime della strage di Pasqua – per lo più famiglie che facevano parte della minoranza cristiana –, uccise per mano di un kamikaze mentre festeggiavano la Risurrezione di Cristo in un parco pubblico del Pakistan centrale.

«Un crimine violento, vile e insensato – lo ha definito Francesco –; l’odio omicida conduce solo al dolore, sono rispetto e fraternità l’unica via per la pace. Preghiamo affinché si fermino queste mani violente e in tutto il mondo regnino l’amore, la giustizia e la riconciliazione».

Tutti i diritti riservati
"Rispetto e fraternità, unica via per la pace"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento