Sport
stampa

Bianconeri condannati da Dybala dopo il vantaggio firmato Jankto

Sconfitta a testa alta per l'Udinese

Sconfitta scontata, non del tutto veritiera. La Juve passa, e lo fa grazie a due regali. Punizione e rigore gentilmente concessi, doppietta di Dybala a castigare i bianconeri. Il primo gol in Serie A di Jankto illude l'Udinese nell'anticipo dell'ottava giornata giocato allo "Juventus Stadium" di Torino

Sconfitta a testa alta per l'Udinese

Sconfitta scontata, non del tutto veritiera. La Juve passa, e lo fa grazie a due regali. Occasioni a parte, infatti, il tabellino parla chiaro. Punizione e rigore gentilmente concessi, doppietta di Dybala a castigare i bianconeri. Il primo gol in Serie A di Jankto illude l'Udinese in questo anticipo dell'ottava giornata giocato alle 20.45 allo "Juventus Stadium" di Torino, ma sono poi le reti del talento argentino a concedere i tre punti agli uomini di Allegri.

Friulani dal volto nuovo - cambia il vestito tattico così come qualche giocatore in campo - a tratti pure arrembanti, complice il pressing in fase di non possesso che in diverse occasioni ha indotto i padroni di casa all'errore.

L'Udinese, dal canto suo, non ha voluto esimersi dal commettere imprecisioni poi risultate decisive ai fini del risultato. 2-1 e si torna a casa con 0 punti in saccoccia.

Nel nuovo 4-2-3-1 varato da Delneri Jankto scalza Peñaranda e affianca Thereau e De Paul dietro a Zapata, unico terminale offensivo. Si rivede Fofana in mediana, Samir e Wague lasciano l'infermeria per piazzarsi sulle fasce nel quartetto a protezione di Karnezis.

Partita di attesa nei primi dieci di gioco per L'Udinese. Thereau sembra in giornata e abbozza ripartenze che rendono pericolosa la formazione bianconera.

I friulani si alzano per il pressing, la Juve ne approfitta e con un rimpallo al 26' mette in porta Mandzukic. Sprecone sotto porta, il croato spara alto e mantiene lo 0-0.

L'Udinese intanto fa la sua partita, è precisa nei passaggi, e in risposta trova il gol dell'1-0 con Jakub Jankto. È il 30', Alex Sandro sbaglia il giro palla e la passa al giovane ceco di Delneri che spara su Buffon: palla centrale ma forte, il numero uno della nazionale è impreciso, tocca ma non blocca e la sfera finisce in rete.

Allo scadere del primo tempo Dybala pareggia. Ingenuità di Felipe su Lemina e punizione dal limite. Il gioiello argentino concede allo "Stadium" una prelibatezza sul secondo palo al 43': 1-1.

Nella ripresa Gigi Delneri si affida ad Ali Adnan - Samir, al rientro, forse non è al meglio - ma è De Paul al 50' a fare la frittata. Classico intervento scellerato da attaccante effettuato su Alex Sandro dentro l'area di rigore e tiro dagli undici metri messo a segno dal solito Dybala (51').

Per correre ai ripari è Perica la risposta in casa bianconera. Il croato si posiziona sulla trequarti, con lui Ali Adnan dopo l'ingresso di Heurtaux per uno stanchissimo Jankto.

La Juventus flirta con il gol del tris ma non colpisce, l'Udinese ha due chance per riequilibrare il match tuttavia trova la difesa padrona di casa attenta, pronta ad opporsi nel momento decisivo. Un cross basso è deviato da Evra prima che Zapata possa intervenire a botta sicura, Buffon si fa perdonare per l'errore nel primo tempo intercettando un pericoloso colpo di testa di Felipe all'81'. È il massimo che la "Vecchia Signora" possa concedere all'undici di Delneri. Dopo tre minuti di recupero Gavillucci pone fine alla contesa. A un Zapata impalpabile fanno da contraltare le prestazioni di Jankto e Fofana, ai margini per Iachini, ora al centro del nuovo progetto imbastito dal neo coach aquileiese.

Sconfitta a testa alta per l'Udinese
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento