Sport
stampa

Sabato 20 agosto, alle 18, gara inaugurale della serie A 2016/2017

Udinese "da cantiere aperto" affronta la Roma all'Olimpico

Alla vigilia della sfida con la Roma, gara inaugurale della serie A 2016/2017, in programma sabato 20 agosto, alle 18, all'Olimpico, il tecnico bianconero Giuseppe Iachini ha parlato in conferenza stampa della «sua» Udinese. «Siamo ancora su un percorso di lavoro e di crescita». In campo ci sarà Felipe, ma non Kone

Udinese "da cantiere aperto" affronta la Roma all'Olimpico

Alla vigilia della sfida con la Roma, gara inaugurale della serie A 2016/2017, in programma sabato 20 agosto, alle 18, all'Olimpico, il tecnico bianconero Giuseppe Iachini (nella foto) ha parlato in conferenza stampa della «sua» Udinese. «Siamo ancora su un percorso di lavoro e di crescita. Si sono evidenziati nell'ultima partita delle situazioni psicologiche reduci dalle stagioni passate su cui andare a intervenire. Conta aggredire le partite e andarle a giocare sempre e comunque. Ne ho parlato con la squadra; è vero che abbiamo preso qualche gol di troppo, ma è anche vero che la squadra nel precampionato ha lavorato molto bene anche dal punto di vista difensivo. Dobbiamo rimanere equilibrati e continuare a lavorare con la testa».

La Roma, «una grande squadra allenata da un grande allenatore come Spalletti, è un banco di prova che ci darà delle risposte su tanti aspetti, prima ancora che su quello del risultato. La squadra sta crescendo ed è un aspetto da non sottovalutare. E' vero che abbiamo portato avanti un atteggiamento molto offensivo, lavorando con De Paul e le due punte. Valuteremo la possibilità di farlo anche domani. Quello che conta è la personalità. Rispettiamo la Roma, ma andremo là a proporci, con coraggio».

Quanto alla squadra, «siamo ancora da cantiere aperto, ma sa che deve interpretare al meglio le partite».

In campo ci sarà Felipe, ma non Kone. «Felipe sta meglio ed è a disposizione. Kone non è convocato per una problematica avuta una decina di giorni fa. Si è preferito aspettare per questa partita. Penaranda sta crescendo dal punto di vista fisico, e sul come muoversi, perché il campionato italiano non vuole pause. Come è normale che sia, lui, Ewandro e gli altri giovani hanno potenzialità e gli stiamo facendo capire come migliorare. Ad esempio Penaranda è velenoso nella profondità piuttosto che con la palla addosso. Abbiamo attaccanti con diverse caratteristiche, considerando anche Thereau squalificato, e dovremmo decidere al meglio come affrontare la Roma».

Udinese "da cantiere aperto" affronta la Roma all'Olimpico
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento