Cronaca
stampa

Il Paolo Diacono firma il Patto Unesco

Sabato 18 dicembre Convitto e Comune sigleranno il protocollo d'intesa.

Sabato 18 dicembre alle ore 9.30 a Palazzo de Nordis, nel cuore della città di Cividale del Friuli, il Convitto Nazionale Paolo Diacono e l’Amministrazione Comunale, alla presenza dei rappresentanti delle principali istituzioni politiche e culturali della città e del territorio, sigleranno il “Patto per l’UNESCO 2021”, protocollo d’intesa che unitamente agli accordi bilaterali tra il CNPD e le altre istituzioni culturali cittadine saranno finalizzati a sostenere l’offerta formativa del Convitto Nazionale per la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio culturale della città di Cividale del Friuli e della Cividale Longobarda, patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2011.

Durante l’evento sarà presentata l’offerta formativa dei Licei Classico e Scientifico annessi al Convitto, il cui aggiornamento a partire dall’a.s. 2022-2023 si svilupperà attorno ai temi della bellezza e della sostenibilità. Il Liceo classico continuerà ad offrire una solida preparazione in ambito umanistico, fondato sullo studio dei testi antichi e delle lingue entro un approccio integrato con le tecnologie, con un potenziamento della Storia dell’Arte che diventerà lo sfondo unificatore degli apprendimenti per tramite dei molti siti artistici, storici e archeologici della città di Cividale. Il Liceo Scientifico manterrà le sue peculiarità e si arricchirà di un nuovo percorso dedicato al patrimonio ambientale, che si apre ai temi della sostenibilità, del green nell’ambito delle materie curricolari, con un rinforzo delle materie scientifiche.

Alla presentazione parteciperanno i rappresentanti delle istituzioni ed enti del territorio cividalese, stakeholders di questa ampia collaborazione, tra i quali quelli per il Museo Archeologico Nazionale, la Parrocchia di Cividale con il Museo Cristiano, la Fondazione de Claricini, e altri ancora. Finalità comune è una collaborazione volta alla promozione di una nuova didattica che esce dalla scuola e si svolge in situ per una formazione più significativa che dia impulso alla salvaguardia del patrimonio storico-artistico e ambientale.

Secondo il programma, alla presentazione dell’offerta formativa del CNPD, seguiranno i saluti delle Autorità – con gli interventi online del Sottosegretario alla transizione ecologica On. Vannia Gava e l’Assessore regionale al lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia Alessia Rosolen – e la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra la prof.ssa Alberta Pettoello, Dirigente Scolastico - Rettore del Convitto Nazionale Paolo Diacono e il Sindaco di Cividale Daniela Bernardi. A completamento dall’azione di cooperazione territoriale, seguiranno gli accordi con la Parrocchia di Santa Maria Assunta di Cividale per il Museo Cristiano e l’Archivio Capitolare, e la Fondazione de Claricini Dornpacher di Bottenico di Moimacco.

Nel decennale del riconoscimento di Cividale del Friuli patrimonio dell’Umanità Unesco, il Convitto Nazionale Paolo Diacono con il patrocinio del Comune presenta la “sua” transizione ecologica a partire dall’a.s. 2022-23 con le scuole annesse – comunica il Rettore-Dirigente Scolastico Alberta Pettoello – Invitiamo tutti i giovani studenti e le loro famiglie a seguirci sabato 18 dicembre in diretta Facebook sulla pagina del Convitto: facebook.com/2021cnpd/. Ci soffermeremo in particolare sulle novità del Liceo Classico per il Patrimonio Storico-Artistico e del Liceo Scientifico per il Patrimonio Ambientale.”

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla segreteria del Convitto al numero 0432.731116.

Il Paolo Diacono firma il Patto Unesco
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento