Scende ancora il tasso di natalità in Friuli-Venezia Giulia: in un solo anno è passato da 1,33 a 1,31. Non migliori i dati a livello italiano, come emerge dal report «Natalità e fecondità» illustrato a Roma. Su «la Vita Cattolica» di questa settimana, intervista con il demografo Gian Carlo Blangiardo che venerdì 30 novembre sarà a Udine alla presentazione del libro di Gian Luigi Gigli «Vita e famiglia», già presidente del Movimento per la vita.

Svolgerà il suo incarico a titolo gratuito. È uno dei più conosciuti e apprezzati uomini d’impresa italiani, già amministratore delegato di Ernesto Breda s.p.a., di Breda Costruzioni  Ferroviarie e di Ansaldo Trasporti nonché Presidente della Fondazione Fiera di Milano dal 2001 al 2009. Zanardi Landi: «Metterà a disposizione della Fondazione Aquileia competenze di altissimo livello».

Puntuale come sempre, nelle edicole, librerie e nelle parrocchie del Friuli è arrivata «Stele di Nadâl», l’almanacco edito da «la Vita Cattolica» che accompagna i friulani, giorno per giorno, con rubriche, curiosità e approfondimenti.

Si è aperta la campagna straordinaria di abbonamenti a «la Vita Cattolica». Chi si abbona ora riceverà il settimanale diocesano per 15 anziché 12 mesi e avrà in dono la «Bibie», la Bibbia in lingua friulana nella sua nuova edizione, fresca di stampa, curata dall'Istituto per la Storia della Chiesa in Friuli, Pio Paschini (fino ad esaurimento scorte). Qui tutte le indicazioni per effettuare l'abbonamento.

Ridisegnato dal grafico Aurelio Candido, il settimanale ha ora un nuovo look con linee essenziali, ma eleganti, ampio spazio dedicato alle foto e pensato per valorizzare l’informazione del territorio e delle comunità.

L'arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, si rivolge ai fedeli con un messaggio che accompagni il tempo di attesa d'Avvento. Nel farlo richiama le parole di Giovanni il Battista che spronava a raddrizzare i sentieri tortuosi e riempire i burroni per l'arrivo di Cristo. Lo stesso dobbiamo fare noi, annullando le barriere che a volte costruiamo, anche tra comunità. Qui il testo integrale

Incremento dell'1,6% rispetto all'anno precedente a fronte di un calo del 6% negli ultimi 5 anni. Il dato emerge dal bilancio sociale dell'Inps del Friuli Venezia Giulia. In aumento anche il numero di occupati. Il 58% delle pensioni va a donne, ma gli esborsi valgono la metà rispetto a quelli per gli uomini.