Economia
stampa

Cresce in Friuli la ricerca di lavoratori

A giugno registrato un +23,8%, a luglio +38,7%. Le figure più ricercate sono cuochi, camerieri e altre professioni in campo turistico (circa 2.500) e gli operai specializzati nella metalmeccanica e elettromeccanica

Cresce in Friuli la ricerca di lavoratori

La ricerca di personale da parte dei datori di lavoro regionali, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, hanno registrato un aumento del +23,8% a giugno e del +38,7 a luglio, in crescita anche rispetto al 2019. Lo rileva il report dell'Osservatorio regionale sul mercato e le politiche del lavoro, che analizza i dati dell'occupazione nel periodo post pandemico e sulle tendenze per l'anno in corso. Secondo lo studio, le figure più richieste in questo periodo saranno cuochi, camerieri e altre professioni in campo turistico (circa 2.500) e gli operai specializzati nella metalmeccanica e elettromeccanica (circa 1.500) "La crescita intensa non sarà esente da criticità e il periodo che si prospetta nei prossimi mesi sarà impegnativo sul lato economico e su quello degli interventi di politica attiva del lavoro - commenta Carlos Corvino, responsabile dell'Osservatorio regionale -. Dal punto di vista strettamente macroeconomico preoccupa l'aumento dei prezzi al consumo e quelli di alcune materie prime, mentre nel mercato del lavoro va segnalato l'aumento del cosiddetto mismatch tra domanda e offerta di lavoro, per tutte le figure professionali".

Cresce in Friuli la ricerca di lavoratori
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento