Regione
stampa

Banda larga Fvg, ritardi inaccettabili

Commissione: «Chiederemo decadenza OpenFiber per inadempienza»

Banda larga Fvg, ritardi inaccettabili

"I ritardi nell'avanzamento dei lavori del Piano strategico Banda ultra larga per l'infrastrutturazione dei territori sono inaccettabili. Le Regioni sono pronte a far pervenire una lettera al ministro Paola Pisano per chiedere al Governo il commissariamento del piano e la decadenza di OpenFiber per inadempienza dei termini contrattuali". Lo ha detto l'assessore regionale ai Sistemi informativi del Friuli-Venezia Giulia, Sebastiano Callari, in veste di presidente della Commissione Agenda digitale della Conferenza delle Regioni, in merito ai ritardi nella messa in opera della Banda ultra larga.

"Non ci possiamo più permettere - ha detto nel corso della riunione che si è tenuta oggi della Commissione - di sentire da parte di OpenFiber che mancano maestranze per l'avanzamento dei lavori. Abbiamo chiesto che ci diano scadenze precise, poiché la prospettiva del 2023 quale termine di conclusione dei lavori non è accettabile".

In riferimento al Comitato Banda Ultralarga (Cobul), ha poi fatto sapere Callari, "su richiesta delle Regioni, il Cobul ha espresso parere positivo per impiegare rapidamente risorse per i voucher di incentivo alla domanda di connettività per famiglie ed imprese e per la banda ultra larga alle scuole".

Banda larga Fvg, ritardi inaccettabili
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento