Chiesa

"Ascoltando i dialoghi tra le persone, compresi quelli trasmessi dai mezzi di comunicazione, si ha l’impressione che si veda davanti un futuro sempre meno illuminato e che i cuori siano gravati da un’ombra di rassegnazione. Senza speranza, però, si trascina la vita accontentandosi di interessi sempre più piccoli, di soddisfazioni ed emozioni a corto respiro. Abbiamo più che mai bisogno di testimoni di quella speranza che Gesù ha reso possibile risorgendo dai morti il giorno di Pasqua". Il video a questo link: http://www.diocesiudine.it/ecco-il-messaggio-dellarcivescovo-di-udine-ai-fedeli-per-la-pasqua-2019/

Nell'omelia della Santa Messa del Crisma che ha chiuso la Quaresima dando avvio al Triduo pasquale, l'Arcivescovo di Udine, Andrea Bruno Mazzocato, ha ricordato il rogo che ha distrutto Notre Dame: «Il fuoco inesorabile che la consumava mi richiamava un rogo ben più grave; quello che da tempo sta cancellando  nelle coscienze e nella società l’orientamento a Dio e alla sua gloria».

Il periodo in cui i cristiani celebrano nel modo più intenso i più alti misteri della loro fede – la Passione, morte e resurrezione di Cristo Signore – è scandito in tutte le parrocchie da un fitto calendario di appuntamenti. Qui il programma delle celebrazioni diocesane.

Inizia il periodo in cui i cristiani celebrano nel modo più intenso i più alti misteri della loro fede: la Passione, morte e resurrezione di Cristo Signore. Domenica 14 aprile alle 10.30 la celebrazione in Cattedrale a Udine, presieduta dall'Arcivescovo.

Il sacerdote - originario di Camino al Tagliamento, nato nel 1927 - ha svolto il proprio ministero sacerdotale per 40 anni nella parrocchia udinese del Cristo. Nel 2015 la comunità aveva voluto intitolargli l'oratorio che egli fortemente volle come punto di riferimento per i giovani.

L'evento chiude il percorso «MagicAvventura» proposto dall'Ufficio diocesano di Pastorale giovanile che ha coinvolto i gruppi catechistici e gli oratori delle parrocchie friulane. Santa Messa con l'arcivescovo, mons. Andrea Bruno Mazzocato.

Il quarto incontro domenica 31 marzo alle 17 in cattedrale a Udine sul tema «Le virtù come “abito” dell’uomo nuovo che vive in Cristo», con la Polifonica friulana Jacopo Tomadini di San Vito al Tagliamento, diretta da Massimo Gattullo. Accanto alla grande musica ci saranno le catechesi dell'Arcivescovo.

Invitato da Meic e Scuola cattolica di cultura il cappellano del carcere di massima sicurezza di Padova che ha scritto «Quando pregate dite: Padre nostro», scritto a quattro mani col Papa.

Si è spento nella sua abitazione l’arcivescovo emerito dell’arcidiocesi goriziana, monsignor Dino De Antoni, dopo aver combattuto contro una lunga malattia. 

Venerdì 22 marzo si rinnova il tradizionale appuntamento di preghiera quaresimale al Santa Maria della Misericordia. Anche quest'anno sarà animato dai giovani e presieduto dall'Arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato.

Venerdì 22 marzo, a Buttrio, la Veglia animata dai cresimandi e presieduta da padre Carlo di Sopra, Saveriano di Rigolato, al fianco della popolazione della Sierra Leone sia negli anni della guerra civile che durante l'epidemia di Ebola.

Umiltà, mitezza e pazienza. Quest'anno i Quaresimali d'arte sono dedicati a queste tre virtù. Appuntamento alle 17 nelle domeniche 10, 17, 24 e 31 marzo in Cattedrale a Udine.

Con la benedizione e l’imposizione delle Ceneri le comunità cristiane danno inizio ai 40 giorni della Quaresima. L’Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, presiede l’Eucaristia e il rito delle Ceneri in Cattedrale (diretta su Radio Spazio). Qui il Messaggio quaresimale intitolato «Si è fatto uomo per arricchirci» (2Cor 8, 9).

Appuntamento domenica 10 marzo a Verona. L'iniziativa è frutto di un ciclo di incontri formativi e laboratoriali e dal desiderio di approfondimento dell’esortazione apostolica di Papa Francesco «Amoris laetitia».

Domenica 17 febbraio il consueto appuntamento annuale. Focus sull'importanza di fare squadra con le famiglie e accompagnare i genitori nell'educazione alla fede.

Domenica 24 febbraio, per la prima volta nella diocesi di Udine, si vivrà il rito della Benedizione delle adozioni, presieduto dall’Arcivescovo.

"Quel bambino è di Dio il quale già lo conosce, lo ama e lo vuole perché abbia la gioia di vivere  una vocazione e un destino eterno" ha spiegato mons. Andrea Bruno Mazzocato nell'omelia pronunciata in occasione della Giornata per la vita che si è tenuta sabato 2 febbraio al Santuario della Beata Vergine delle Grazie.

È mancato questa mattina nella casa canonica di Ugovizza, all'età di 79 anni. Nato a Topolò, nelle Valli del Natisone nel 1940, don Mario da 45 anni era il parroco di Ugovizza, da 21 anche di Malborghetto. Era malato da oltre due anni.

Entrano nel vivo gli appuntamenti della «Festa diocesana della Vita», iniziativa promossa dall’Ufficio diocesano per la Pastorale della Famiglia insieme con le realtà coinvolte dal Coordinamento diocesano “Persona, famiglia e vita”. «È vita, è futuro!» il titolo della festa, che come di consueto si svolge in comunione con la Giornata Nazionale per la Vita.

L'appuntamento è per venerdì 1° febbraio alle ore 17.30 al Centro culturale Paolino d'Aquileia. Saranno illustrate le novità che caratterizzano la riedizione e che mettono in luce tutta l'importanza del lavoro di traduzione di don Antonio Bellina e la bellezza della lingua friulana. Oltre al cardinal Bassetti, presidente della Cei, interverranno, tra gli altro, l'arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, e il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga.

53 anni, da settembre parroco di San Pio X, a Udine, don Maurizio Michelutti è stato nominato parroco anche della parrocchia del Cristo. Farà il suo ingresso ufficiale sabato 16 febbraio, alle ore 18, con la celebrazione presieduta dall’Arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato.

Neonatologo all'ospedale di Siena, membro della Pontificia accademia per la vita e del comitato di Bioetica della Conferenza dei vescovi alla Comunità europea, il dott. Carlo Bellieni interverrà nell'incontro dibattito in programma venerdì 25 a Udine in apertura degli appuntamenti per la Festa diocesana per la vita.

Domenica 20 gennaio la celebrazione della Parola alle ore 18.30, nella chiesa della parrocchia rumena di San Basilio il Grande, in via Tomadini per pregare insieme per ricomporre l’unità spezzata nel corso dei secoli. Un appuntamento che si rinnova a Udine da 51 anni.

È don Giuliano Del Degan il nuovo parroco di Dignano e Vidulis. 47 anni il 14 aprile, originario di Enemonzo, il sacerdote è dal 2015 l'archivista della Curia arcivescovile. Due anni fa era stato nominato vicario parrocchiale del Cristo, a Udine. L'ingresso ufficiale è in programma per sabato 9 febbraio.

Chiesa udinese in lutto per la morte di don Gino Job. Classe 1932, il sacerdote si è spento all'Ospedale civile di Udine. Ordinato sacerdote nel 1967 in Brasile, dove prestò il suo servizio pastorale, rientrò in Friuli nel 1971 e guidò sempre parrocchie della nostra montagna, da Tualis a Ovaro, Sauris, Rigolato e infine Forni Avoltri dal 1994 al 2009. Proprio qui saranno celebrati i funerali.