Chiesa

Mancato a 66 anni. Di salute precaria, è stato colpito dal Covid. Originario di Sedegliano, ha prestato servizio nella parrocchia di origine e, successivamente in quelle della zona pastorale di Mereto di Tomba. Don Fuccaro: «Perdita grave per le nostre comunità».

Un’altra perdita tra i sacerdoti friulani. È mancato lunedì 11 gennaio, a Vicenza, mons. Giuseppe Tomini. Originario di Turrida di Sedegliano, 88 anni, fu segretario dell'Arcivescovo mons. Zaffonato.

“Ci siamo visti costretti a questa decisione per assicurare il rispetto delle norme anti-contagio”, spiega con rammarico il parroco di Zuglio, don Giordano Cracina. 

"Apriamo a Gesù i pensieri, gli stati d’animo e i desideri che portiamo nel cuore in modo che egli possa versarvi una goccia di quell’amore che solo lui può donare. Questo è il vero “vaccino” che immunizza la nostra anima da tristezze e rassegnazioni e rinvigorisce in noi il desiderio di vivere e di amare".

"Apriamo a Gesù i pensieri, gli stati d’animo e i desideri che portiamo nel cuore in modo che egli possa versarvi una goccia di quell’amore che solo lui può donare". 

Fissata in un primo momento per il 15 novembre e poi posticipata per l’emergenza Covid, l’ultima tappa del cammino verso il sacerdozio di Alex De Nardo è stata ora riprogrammata per domenica 13 dicembre. L’ordinazione diaconale si vivrà con una celebrazione solennenella chiesa del Seminario di Castellerio presieduta dall’Arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato.

Nuovo lutto a causa del Covid nell'Arcidiocesi di Udine. E' morto a 76 anni, don Erminio Cossaro. Per molti anni fu parroco a San Lorenzo di Sedegliano e Rivis. Gli ultimi incarichi a Canussio, Romans e Roveredo di Varmo, prima di ritirarsi alla Fraternità sacerdotale (foto tratta da natisone.it)

Un altro lutto nella Chiesa friulana, si è spento all'età di 99 anni don Giovanni Deganis, il decano del clero udinese. Ospite della Fraternità sacerdotale, don Deganis era risultato positivo al Covid.

Ennesimo lutto tra i sacerdoti anziani friulani. Si è spento a 90 anni, don Tarcisio Bordignon. Per 40 anni è stato parroco e anima della comunità di San Pio X a Udine. Venerdì i funerali.

Come da tradizione, l'arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, rivolge - in occasione dell'inizio dell'Avvento - un messaggio ai fedeli della Chiesa udinese. Testo e video

È mancato mons. Elia Piu, storico parroco di Marano Lagunare, da tempo trasferitosi nella Fraternità sacerdotale a Udine, per problemi di salute. Il sacerdote è stato colpito dal contagio del Covid. 

Originario di Driolassa, si è spento martedì 17 novembre, a 86 anni, nell'ospedale di Latisana, dove era ricoverato da una quindicina di giorni per l'aggravarsi delle sue condizioni di salute

Sospese le attività pastorali, compresa la catechesi e gli oratori, e le celebrazioni di Cresime e Prime comunioni fino al 29 novembre. L'Arcivescovo scrive ai sacerdoti. Per «motivi prudenziali» si consiglia l'adozione di modalità di incontro a distanza.

Ventotto anni, originario di Mereto di Capitolo, Alex De Nardo avrebbe dovuto essere ordinato diacono in vista del sacerdozio domenica 15 novembre. La celebrazione è stata rinviata a data da destinarsi in seguito alla concomitante istituzione della c.d. "Zona arancione" in Friuli - Venezia Giulia.

Il forte messaggio dell’Arcivescovo nella celebrazione di Ognissanti in Cattedrale. “Non vinceremo la pandemia lasciandoci paralizzare dalla paura e chiudendoci sempre più in noi stessi. La sconfiggeremo crescendo nell’amore, nella solidarietà reciproca, rafforzando – pur con le dovute attenzioni – rapporti sinceri tra noi, tenendo il cuore aperto a chi ha più bisogno. In questo modo usciremo dalla pandemia più purificati da tanti individualismi ed egoismi. Usciremo più santi”.