Chiesa
stampa

Addio a Claudio Malacarne

Già direttore dell’Ufficio Migrantes, era uno stretto collaboratore dell'Arcivescovo, mons. Andrea Bruno Mazzocato. Avrebbe compiuto 70 anni il prossimo 23 ottobre e si è spento dopo una lunga malattia che ha vissuto sempre con coraggio e grande fede. I funerali si terranno lunedì 1° luglio alle 10 nella chiesa parrocchiale di Buttrio.

Addio a Claudio Malacarne

La Diocesi di Udine è in lutto per la scomparsa, giovedì 27 giugno, di Claudio Malacarne, già direttore dell’Ufficio Migrantes e stretto collaboratore dell’Arcivescovo, mons. Andrea Bruno Mazzocato. Avrebbe compiuto 70 anni il prossimo 23 ottobre e si è spento dopo una lunga malattia che ha vissuto sempre con coraggio e grande fede come racconta chi lo conosceva bene. Finché le forze glielo hanno consentito ha continuato, con straordinaria dedizione, a mantenere la propria presenza negli uffici pastorali, non volendo far venir meno il suo prezioso contributo. «Se n’è andato uno dei laici cristiani più generosi e preparati che abbia incontrato» ha commentato con dispiacere il vicario generale dell’Arcidiocesi di Udine, mons. Guido Genero.
Luigi Papais, suo amico, collega di lavoro e collaboratore dell’Ufficio Migrantes, lo ricorda come «una persona mite e con grandi capacità. Era un professionista serio e preparato che non ha mai smesso di studiare e aggiornarsi. Ha lavorato come funzionario regionale – continua Papais – e la sua precisione è stata particolarmente apprezzata negli anni del terremoto in Friuli quando fu il responsabile dell’Ufficio legale e contenziosi».

Dopo la pensione l’impegno all’Ufficio Migrantes. «Assicurava la presenza e la vicinanza della Chiesa nei confronti dei numerosi immigrati cattolici che già vivevano in Friuli da tempo. Li aiutava anche a risolvere i problemi che ogni persona ha quando vive lontana dalla propria patria».

Malacarne nonostante la malattia che negli anni lo ha costretto a subire cure anche impegnative non ha mai smesso di prestare il suo aiuto e il suo supporto dove richiesto. «Non si è mai scoraggiato, viveva la malattia in silenzio e quando non poteva essere presente a qualche riunione si scusava. La fede lo ha aiutato molto».

Malacarne viveva a Buttrio, lascia la moglie e una figlia. I funerali saranno celebrati lunedì 1° luglio alle 10 nella parrocchiale di Buttrio, domenica sera, alle 20, ci sarà invece la recita del Santo Rosario.

Addio a Claudio Malacarne
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento