Cronaca
stampa

Dal 5 dicembre il vaccino bivalente adattato

Contro le varianti Omicron circolanti 

Dal 5 dicembre il vaccino bivalente adattato

A partire da lunedì 5 dicembre 2022, nei centri vaccinali della regione, sarà disponibile il vaccino bivalente (adattato contro le varianti Omicron circolanti) Spikevax bivalent Original/Omicron BA.4-5 - alias Moderna -, che potrà essere somministrato per i richiami del ciclo primario anti Sars Cov-2/antiCovid-19 ai cittadini di età pari o superiore a 12 anni (terza e quarta dose) e per i richiami successivi alle categorie di fragilità già individuate dal Ministero della Salute. Lo rende noto il vicegovernatore e assessore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi.
Per la prima dose di richiamo, la vaccinazione è raccomandata a tutte le persone di età uguale o superiore a 12 anni ancora in attesa di ricevere la prima dose di richiamo indipendentemente dal vaccino utilizzato per il completamento del ciclo primario (una volta trascorsi almeno 120 giorni dallo stesso ciclo o dall'ultima infezione da Sars-Cov-2 - data del test diagnostico positivo -).
La seconda dose di richiamo è raccomandata alle persone di 60 anni e più e a operatori sanitari, operatori e ospiti delle strutture residenziali per anziani, donne in gravidanza, persone (a partire dai 12 anni) con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti. Su richiesta è comunque possibile effettuare un'ulteriore dose di richiamo con vaccino a mRNA bivalente a partire dai 12 anni di età (una volta trascorsi almeno 120 giorni dal richiamo o dall'ultima infezione da Sars-Cov-2 - data del test diagnostico positivo -).
La terza dose di richiamo è raccomandata alle persone dagli 80 anni e oltre, agli ospiti delle strutture residenziali per anziani, alle persone dai 60 anni e più con fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti (come da allegato alla Circolare del 17 ottobre 2022 https://www.regione.fvg.it/rafvg/export/sites/default/RAFVG/salute -sociale/promozione-salute-prevenzione/FOGLIA103/allegati/20220926 _SOLO_ALLEGATO_1.pdf ).
Su richiesta, anche tutte le altre persone ultrasessantenni che hanno già ricevuto un secondo richiamo potranno comunque vaccinarsi con una ulteriore dose (una volta trascorsi almeno 120 giorni dal richiamo o dall'ultima infezione da Sars-Cov-2 - data del test diagnostico positivo -).
Per le persone affette da immunodepressione primitiva o secondaria di età inferiore a 60 anni, che hanno già ricevuto la dose addizionale e il primo booster, permane la necessità di presentare al centro vaccinale documentazione sanitaria attestante la condizione di immuno-depressione per eseguire la quinta dose, sempre a distanza di almeno 120 giorni dal primo richiamo o dalla infezione.
I richiami vaccinali con Spikevax bivalent Original/Omicron BA.4-5 sono prenotabili tramite i consueti canali: call center, Cup, webapp e farmacie. 

Dal 5 dicembre il vaccino bivalente adattato
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento