Cronaca
stampa

Scuola di Ampezzo, 48 mila euro per la sede provvisoria

Assegnati dalla Regione al Comune dopo il trasferimento dall'immobile inagibile. Sarà adeguato il Centro di aggregazione giovanile.

Scuola di Ampezzo, 48 mila euro per la sede provvisoria

La Regione, su proposta dell'assessore alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, ha assegnato al Comune di Ampezzo 48.800 euro a sostegno delle spese necessarie per adibire l'edificio comunale 'Centro di aggregazione giovanile' a sede provvisoria della scuola secondaria di primo grado 'M. Davanzo' a seguito di trasferimento dall'altro immobile dichiarato inagibile per vulnerabilità sismica.

Con le risorse - si legge in una nota - verranno effettuate opere di manutenzione straordinaria per l'allestimento della rete informatica dedicata, l'adeguamento di impianti tecnologici e sanitari, il ripristino di finiture e tinteggiature. La legge regionale 18/2015 - ricorda la nota - autorizza la Regione a stanziare un fondo per il concorso agli oneri dei Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, derivanti da accadimenti di natura straordinaria o imprevedibile, verificatisi nell'anno di stanziamento delle relative risorse o nell'ultimo trimestre dell'anno precedente, non finanziabili con le normali risorse di bilancio; la legge regionale 23/2019 ricomprende tra gli accadimenti gli interventi urgenti volti a garantire il regolare svolgimento dell'attività scolastica conseguenti alla condizione di inagibilità per vulnerabilità sismica degli edifici scolastici comunali.

Scuola di Ampezzo, 48 mila euro per la sede provvisoria
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento