Cultura e spettacoli
stampa

"Sacralità del profano" al Festival di musica sacra

Si parte il 21 ottobre celebrando Leonardo e inediti di nuovi artisti

"Sacralità del profano" al Festival di musica sacra

Concerti e mostre sul tema "Sacralità del profano" saranno il filo conduttore della 28ª edizione del Festival Internazionale di Musica Sacra, in programma dal 21 ottobre a Pordenone e in altre località del Fvg e organizzato da Presenza e Cultura e Centro Iniziative Culturali Pordenone. Tra i temi della rassegna, le celebrazioni di Leonardo da Vinci, con uno sguardo - spiegano gli organizzatori - alla musica del suo tempo, e l'apertura all'inedito e ai giovani, con l'esecuzione di alcune nuove composizioni commissionate dal festival e le nuove progettualità di artisti come Mario Pagotto, Carlo Galante, Flavio Colusso, Bernard Foccroulle.
La nuova opera commissionata dal Festival Internazionale di Musica Sacra è "In coena Domini - meditazione sul Cenacolo Vinciano" la cui esecuzione, una co-produzione e partenariato con Musicaimmagine Roma, aprirà il cartellone dei sei concerti nel Duomo Concattedrale San Marco a Pordenone. A eseguirla sarà l'Ensemble Seicentonovecento diretto da Flavio Colusso.
Il Festival è un percorso multidisciplinare - ricordano gli organizzatori - che integra alla musica anche un programma di mostre, convegni, approfondimenti e laboratori.

"Sacralità del profano" al Festival di musica sacra
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento