Sport
stampa

Lo sport che unisce. 500 studenti e giovani disabili al Meeting

Oltre 500 studenti e persone con disabilità al 13° Meeting studentesco indoor Città di Udine Memorial A. Raber e S. Copetti

Lo sport che unisce. 500 studenti e giovani disabili al Meeting

Un PalaBernes gremito da oltre cinquecento studenti delle scuole secondarie della Provincia di Udine e dagli atleti delle associazioni onlus del territorio ha fatto da cornice al 13° Meeting Studentesco Indoor e Criterium Disabili Città di Udine, l'evento promosso dal Comitato Sport Cultura Solidarietà.
 
La manifestazione, che ha preso il via con la sfilata delle ventisei delegazioni, accompagnata dall'inno di Mameli, e la lettura del giuramento da parte di uno studente ed un disabile, ha visto atleti cimentarsi nei 60 metri, nel salto in lungo e nel salto in alto.
Con il sostegno delle delegazioni presenti sugli spalti, ogni atleta è stato chiamato non solo a dare il suo meglio in pista, dato che i risultati conseguiti concorrono all'assegnazione dei titoli del 10° Campionato Provinciale Studentesco, ma anche a mettere in risalto sensibilità e spirito d'integrazione.
 
Nella classifica a squadra, in ambito femminile primo gradino del podio per l'IC Tavagnacco e il Liceo N. Copernico, mentre al maschile hanno spiccato le delegazioni udinesi G. Marconi e ISIS Malignani. Ottime prestazioni anche da parte degli atleti disabili delle associazioni: oro per Francesco Conzo e Eugenia Zucchiatti di Schultz, seguiti dai portacolori della Comunità del Melograno, Oltre lo Sport, Progetto Autismo e Fraelacco.
Tutti i risultati: https://bit.ly/2Fqcj4v
 
Come ha ricordato Giorgio Dannisi, presidente del Comitato Sport Cultura Solidarietà, la manifestazione intende promuovere l'integrazione sociale fra giovani e disabili attraverso lo sport che, come hanno sottolineato Piero Mauro Zanin, presidente del consiglio regionale, gli assessori udinesi Pizzocaro e Barillari unitamente a Claudio Bardini, responsabile dell'Ufficio Educazione Motoria Fisica Sportiva di Udine, permette di apprendere divertendosi.
A premiare i vincitori Giada Andreutti, la discobola azzurra, che ha rimarcato l'importanza di promuovere lo sport in ambito scolastico come elemento formativo; auspicio condiviso e sostenuto anche a livello istituzionale dal CONI e dalla Fidal, oggi rappresentati da Giorgio Brandolin e Franco De Mori.
 
L'evento, riconosciuto come un appuntamento di rilevanza sportiva, sociale e formativa, ha costituito l'occasione per ricordare Amedeo Raber e Sergio Copetti, insegnanti di educazione fisica del Liceo Marinelli di Udine prematuramente scomparsi.
 
Il Meeting è realizzato in collaborazione con il Comune di Udine e l’Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale - Ufficio Educazione Motoria, Fisica e Sportiva di Udine, che lo patrocinano insieme alla Regione Friuli Venezia Giulia e a Special Olympics Italia - Team FVG. Si affiancano inoltre il Liceo “G. Marinelli” di Udine, Fidal FVG, Nuova Atletica dal Friuli, Coni FVG e il Comitato Italiano Paralimpico. Fra i sostenitori Amga Energia & Servizi, Crédit Agricole Friuladria, Immobiliare Friulana Nord, Moroso e Servizi per il Terzo Settore vicini anche ad altri eventi del circuito annuale di Sport Cultura Solidarietà. 

Lo sport che unisce. 500 studenti e giovani disabili al Meeting
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento