Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Chiesa

Con “Campus Zagos” in seminario tre giorni di campo estivo per ministranti

Per i “chierichetti” che fanno servizio nelle varie Parrocchie dell’Arcidiocesi non c’è solo la grande Festa dei Ministranti del 1° maggio. Per i più grandi, infatti, ecco la prima edizione del “Campus Zagos”, il campo estivo che il Seminario propone a ragazzi e ragazze che svolgono il servizio di ministranti. Appuntamento nei locali di Castellerio da giovedì 29 a sabato 31 agosto, per un’esperienza dal titolo «Mi hai chiamato, eccomi!», ispirato alla chiamata del giovane profeta Samuele al servizio del Signore.

La proposta si rivolge a ragazzi e ragazze, oltre che adolescenti, dagli 11 ai 18 anni. A scandire le tre giornate, che saranno animate dai seminaristi che vivono e studiano a Castellerio, ecco momenti di gioco, incontro e scambio, con la Messa e la preghiera a delineare anche una proposta di tipo spirituale. «Nella tre-giorni saranno proposti anche momenti formativi specifici per il servizio svolto dai ministranti, con catechesi che i partecipanti vivranno in modo specifico per diverse fasce d’età», ha spiegato a Radio Spazio Enrico Ragazzo, seminarista incaricato di coordinare l’iniziativa. «Chiamata, servizio e missione saranno quindi le parole che scandiranno l’esperienza del Campus Zagos», conclude, per delineare un’esperienza che avrà anche la conoscenza reciproca e la relazione tra i suoi tratti distintivi. Dal seminario fanno sapere che i posti sono limitati: le iscrizioni saranno aperte fino al 14 luglio sul sito web del Seminario (www.seminarioudine.it). Viene chiesta una quota di iscrizione simbolica di 30 €.

Articoli correlati

Il nostro «sì» per tutta la vita

Raymond ha assaporato la gioia e l’entusiasmo dello spendersi per la Chiesa grazie al nonno catechista, in Ghana. Bernard, pure lui ghanese, ha lasciato un lavoro avviato in banca per seguire la vocazione. Insieme sono giunti…