Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Chiesa

La grande festa degli immigrati cattolici

Domenica 2 giugno a Udine si celebra la 6ª «Giornata diocesana dei cattolici immigrati» sul tema «Eucaristia, fonte di comunione tra fratelli di ogni etnia e cultura». Dopo la Santa Messa in cattedrale, presieduta dall’arcivescovo, il colorato corteo fino alla Fondazione Renati per ascoltare la testimonianza di p. Ziombra, e il pranzo comunitario.

Una moltitudine di colori, un miscuglio di lingue e di tradizioni diverse, si incroceranno, domenica 2 giugno a Udine, per celebrare la 6ª «Giornata diocesana dei cattolici immigrati», incentrata quest’anno sull’«Eucaristia, fonte di comunione tra fratelli di ogni etnia e cultura». Ad aprire l’appuntamento di festa sarà la Sarà Messa presieduta in cattedrale a Udine dall’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato nella solennità dell’Ascensione, animata dalle comunità immigrate che si alterneranno nelle letture, nei canti e nelle preghiere. In corteo si raggiungeranno poi i locali della Fondazione Renati in via Tomadini per ascoltare la testimonianza di padre Andrzej Ziombra, testimone oculare del miracolo eucaristico di Legnica (Polonia) avvenuto nel 2013. A conclusione della giornata il pranzo comunitario.

Articoli correlati

Il nostro «sì» per tutta la vita

Raymond ha assaporato la gioia e l’entusiasmo dello spendersi per la Chiesa grazie al nonno catechista, in Ghana. Bernard, pure lui ghanese, ha lasciato un lavoro avviato in banca per seguire la vocazione. Insieme sono giunti…