Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Cronaca

Spara alla moglie dal notaio e poi si toglie la vita

L’omicidio-suicidio, avvenuto in uno studio in centro a Udine, ha coinvolto una coppia che aveva avviato un procedimento di separazione e si trovava dal notaio per stipulare l’atto di vendita della casa comune, in via Bernadia a Tarcento. Si tratta di Giuliano Cattaruzzi, di 80 anni, e Donatella Briosi, 64 anni, colpita alla nuca.

L’omicidio-suicidio è avvenuto davanti ad altre 5 o 6 persone che questa mattina si trovavano nello studio del notaio Amodio in via Rialto a Udine.

Secondo una prima ricostruzione da parte della Polizia, che è  intervenuta sul posto, Giuliano Cattaruzzi, 80 anni, ha estratto una pistola mentre si trovavano proprio davanti al notaio per la firma dell’atto e ha sparato alla moglie, Donatella Briosi, 64 anni, colpendola alla nuca. Poi si è spostato in un’altra zona della stanza e ha rivolto l’arma contro se stesso, uccidendosi. 

Pare che uno dei presenti sia rimasto anche ferito di  striscio in maniera non grave e abbia avuto bisogno di farsi medicare dai sanitari.

Articoli correlati

Poste italiane cerca portalettere

Poste Italiane ricerca in Friuli-Venezia Giulia portalettere da inserire con contratto a tempo determinato. Per candidarsi è sufficiente inserire, entro domenica 26 maggio, il proprio curriculum vitae sulla pagina web del…