Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Cronaca

1500 nuovi alberi a Vidulis

Dopo le 8 mila piante a Muzzana, continua il progetto di piantumazione coordinato da Aiab-Aprobio Fvg.

Continua il progetto di piantumazione di alberi ed arbusti nel Friuli Venezia Giulia coordinata da Aiab-Aprobio Fvg. Dopo le 8.000 piante già messe a dimora a Muzzana del Turgnano, sabato 6 aprile verranno infatti piantumati 1.500 alberi di specie autoctone a Vidulis, frazione del Comune di Dignano.

In un contesto storico nel quale azioni concrete per preservare la biodiversità e contrastare i cambiamenti climatici non sono solo sperate ma ormai assolutamente necessarie, Aiab-Aprobio Fvg ha deciso di intraprendere un percorso progettuale continuato nel tempo che porterà alla piantumazione di migliaia di alberi in numerose aree della regione. L’obiettivo, spiegano i referenti, è compensare le emissioni di anidride carbonica, preservare gli ecosistemi del territorio e contribuire a formare nuove aree boschive.

Gli effetti benefici di boschi e foreste sono noti: dall’azione contro l’inquinamento atmosferico all’effetto anti erosivo e di difesa del suolo, dal ruolo nella conservazione della biodiversità alla funzione di regolazione del clima. Se da un lato gli effetti positivi di questi polmoni verdi sono constatati, dall’altro le foreste sono sempre di più sotto attacco a causa dei cambiamenti climatici e dello sfruttamento delle risorse boschive.

Per aumentare la consapevolezza e l’interesse verso temi di così grande importanza, Aiab-Aprobio Fvg ha pensato di coinvolgere tutta la popolazione nelle attività di piantumazione (www.aiab-aprobio.fvg.it/2019/03/21/piantiamo-alberi-a-vidulis/).

Il ritrovo è previsto alle 9:30 nell’area festeggiamenti di Vidulis, muniti di guanti, pala e voglia di contribuire ad una buona causa. Finito il lavoro, verso le ore 13, la mattinata si concluderà con un momento conviviale. In caso di maltempo, l’evento sarà rimandato alla settimana successiva.

La piantumazione di Vidulis, finanziata dalla no profit francese PUR Projet e coordinata da Aiab-Aprobio Fvg, è stata resa possibile anche grazie al lavoro della Giant Tree Foundation, dell’amministrazione comunale di Dignano e dalle associazioni di volontariato del paese.

Aiab-Aprobio Fvg è l’associazione di riferimento dell’agricoltura biologica regionale. Si tratta di un’associazione di promozione sociale che aggrega operatori, tecnici, consumatori, associazioni, enti locali ed amministrazioni comunali che condividono i principi di salvaguardia e valorizzazione delle risorse, rispetto dell’ambiente, del benessere animale e della salute di chi consuma.

PUR Projet è una no-profit francese che lavora al fianco di aziende di tutto il mondo portando avanti progetti di rigenerazione degli ecosistemi attraverso pratiche agricole ecosostenibili ed azioni di riforestazione.

Articoli correlati

Poste italiane cerca portalettere

Poste Italiane ricerca in Friuli-Venezia Giulia portalettere da inserire con contratto a tempo determinato. Per candidarsi è sufficiente inserire, entro domenica 26 maggio, il proprio curriculum vitae sulla pagina web del…