Cronaca
stampa

Ex macello, inaugurato il primo lotto

"Finalmente il Museo friulano di storia naturale ha una sua “casa” e apre ai cittadini la biblioteca, la sezione didattica e un padiglione espositivo". Così la presidente della Regione, Debora Serracchiani, inaugurando l'area dell'ex macello, a Udine. Stanziati 8 milioni di euro.

Ex macello, inaugurato il primo lotto

"Finalmente il Museo friulano di storia naturale ha una sua “casa” e apre ai cittadini la biblioteca, la sezione didattica e un padiglione espositivo". Lo ha affermato la presidente della Regione, Debora Serracchiani, inaugurando sabato 18 febbraio l'area dell'ex macello, che in futuro ospiterà tutte le collezioni del museo, per oltre un milione di reperti.

"I rimanenti lotti dei lavori - ha aggiunto - sono già finanziati e ci permetteranno di recuperare altre aree sia per l'esposizione ma anche, ad esempio, per raccogliere tutti gli archivi storici della città ora dislocati in più sedi. Riqualifichiamo un'area veramente suggestiva della città, conservando e valorizzando un patrimonio di archeologia industriale e un parco che viene donato ai cittadini per la sua fruizione. Abbattere e rifare tutto nuovo forse sarebbe costato meno, ma avremmo perso un pezzo importante della nostra storia, come è successo nel passato ad altre zone bellissime su cui sarebbe stato più opportuno fare un ragionamento lungimirante di recupero", ha sottolineato.

I finanziamenti stanziati dall'Amministrazione regionale per l'area - una superficie di 1.800 mq destinati a sale espositive permanenti e temporanee, 650 dedicati alle attività ludico-didattiche e science center e 10.000 di parco - ammontano a otto milioni di euro.

La gara per il secondo lotto è in pieno svolgimento: una volta redatto il progetto si procederà con la gara per i lavori, che il Comune conta possano partire entro fine 2017.

"Siamo la regione più ricca di biodiversità in Italia - ha infine evidenziato Serracchiani, indicando come le collezioni nel museo costituiscano uno strumento fondamentale per l'attività di ricerca e per la divulgazione della biodiversità del Friuli Venezia Giulia -: con una superficie poco superiore al 2,5% del territorio nazionale, ed è forti di questa specialità che ci siamo presentati all'Expo di Milano. Udine, "cittadella della biodiversità", ci permetterà di fare conoscere questo patrimonio a giovani generazioni di studenti, ma abbiamo intenzione di continuare a diffondere questo messaggio anche fuori dai confini regionali, per esempio in occasione di Expo 2017 ad Astana, in Kazakhstan, declinando il tema sulla sostenibilità dell'energia", ha concluso. 

Tante le autorità che hanno partecipato alla cerimonia inaugurale, tra queste, oltre a Serracchiani, il sindaco di Udine, Furio Honsell, l'assessore comunale alla Cultura, Federico Pirone, l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Pierenrico Scalettaris, e alcuni rappresentanti del Comitato Amici del Museo.

Dopo oltre 20 anni, «finalmente, il Museo Friulano di Storia naturale può aprire alla città le sue prime aree – ha dichiarato Honsell – terminando così il suo periodo di ''nomadismo'', che durava ormai da oltre 20 anni. L'inaugurazione di questi nuovi spazi è importante perché come amministrazione sentiamo il dovere di promuovere con ogni mezzo un nuovo alfabetismo biologico. E un Museo, per la sua sola esistenza, è un monumento affascinante a una caratteristica, come ci ha insegnato Darwin, indispensabile della vita, che invece è troppo spesso sottovalutata: la biodiversità».                

Durante la presentazione i cittadini hanno potuto visitare la sezione didattica, la biblioteca e il primo padiglione espositivo, che con gli archivi e gli uffici compongono il primo nucleo del Museo. Nell'occasione inoltre ai visitatori sono stati illustrati i prossimi passi di completamento della nuova sede dello spazio espositivo.

Fonte: Comunicato stampa
Ex macello, inaugurato il primo lotto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento