Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Cronaca

Due nuovi “boschi urbani” a Udine

Fontanini: passo avanti per una città modello per la salvaguardia dell’ambiente

Due nuovi boschi a Udine, uno nell’ex caserma Piave e l’altro nell’area dove sorgeva la Cascina Mauroner. È quanto previsto dall’accordo tra il Comune e Arbolia, società benefit nata da una collaborazione tra Fondazione cassa depositi e prestiti e Snam, che hanno sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato alla “possibile creazione di boschi urbani in città”.

“Con la firma di questo protocollo d’intesa – ha commentato il sindaco di Udine, Pietro Fontanini – intendiamo realizzare in città due veri e propri boschi urbani, uno sul terreno dell’ex Caserma Piave e l’altro dove sorgeva Cascina Mauroner, andando così non solo a recuperare queste aree della città che sono state abbandonate per decenni – ha aggiunto – ma anche a compiere un importante passo avanti verso il raggiungimento dell’obiettivo di rendere Udine, la prima città in regione e la terza in Italia a realizzare questo genere di intervento un modello nella salvaguardia e nella valorizzazione del verde e della sostenibilità ambientale”.

L’accordo, di durata quinquennale, prevede l’individuazione di terreni oggetto di possibili progetti di imboschimento sul territorio comunale, di comune accordo tra l’amministrazione e la società, e la successiva presentazione da parte di Arbolia di una proposta di interventi secondo le modalità individuate d’intesa con il Comune.

Articoli correlati

Poste italiane cerca portalettere

Poste Italiane ricerca in Friuli-Venezia Giulia portalettere da inserire con contratto a tempo determinato. Per candidarsi è sufficiente inserire, entro domenica 26 maggio, il proprio curriculum vitae sulla pagina web del…