Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Friuli CollinareNews

A Villanova 320 mila api sul tetto di LimaCorporate

È un’iniziativa all’insegna della responsabilità ambientale quella con cui la LimaCorporate saluta l’arrivo del 2024: l’azienda leader mondiale nella produzione di protesi ortopediche ha, infatti, avviato un progetto di apicoltura in collaborazione con l’azienda Comaro di Cassacco, con l’intento di contribuire attivamente alla salvaguardia della biodiversità. Nella sede di Villanova di San Daniele, sono state installate quattro arnie. Gli alveari, posizionati sul tetto del quartier generale, in una posizione appartata e protetta rispetto alle attività produttive, ospiteranno circa 320mila api. LimaCorporate ha inoltre adottato altri 10 alveari posizionati nel Friuli Collinare. Ciascun alveare copre un raggio d’azione che va dai 3 ai 7 chilometri e, in condizioni ottimali, può produrre fino a 30 chilogrammi di miele.

Le tante funzioni delle api

Oltre a produrre miele, cera e pappa reale, le api rendono possibile oltre il 75% dell’impollinazione delle piante per la produzione alimentare. Sono quindi essenziali per l’agricoltura così come per il miglioramento e il mantenimento della biodiversità. Questi insetti sono inoltre definiti “sentinelle ambientali” in quanto la loro presenza è indice di una buona qualità degli ecosistemi presenti. Le arnie posizionate nel quartier generale di Villanova aiuteranno a monitorare anche questo aspetto.

Alleanza fra aziende

«Il contributo e l’interesse di aziende come LimaCorporate è fondamentale per la salvaguardia del patrimonio apistico regionale. La vita delle api è sempre più a rischio e da essa dipende non solo la sorte di noi apicoltori, ma anche quella di molte altre persone – commenta Gaia Comaro, direttrice commerciale dell’omonima azienda –. I progetti a sostegno dell’apicoltura come quello promosso da LimaCorporate e da altre aziende del territorio, garantiscono un supporto agli apicoltori che si occupano delle api 365 giorni l’anno e danno quindi un aiuto concreto alla salvaguardia di questo straordinario insetto e, di conseguenza, alla biodiversità».

«Siamo felici e orgogliosi di dare inizio a questo progetto a conferma dell’impegno della nostra azienda per la tutela dell’ambiente e della biodiversità, e di farlo insieme a Comaro rafforzando ancora una volta il legame con il nostro territorio – evidenzia Federico Lattuada, vice presidente marketing e market access di LimaCorporate –. L’installazione e l’adozione delle arnie è per noi solo il primo passo verso una più lunga e duratura collaborazione che coinvolgerà non solo l’azienda ma anche i comportamenti dei privati dipendenti. Le api sono infatti di vitale importanza per la salvaguardia del nostro pianeta. Abbiamo in mente molte idee e iniziative che mirano ad influenzare le azioni dei singoli a favore della biodiversità e della sostenibilità».

Anna Piuzzi

Articoli correlati

Spinotti presenta il suo libro a Gemona

Prima di ripartire per Los Angeles, dove lo attendono i prossimi impegni cinematografici, sabato 2 marzo alle ore 18.00 il carnico di Hollywood Dante Spinotti, direttore della fotografia due volte candidato all'Oscar…