Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Chiesa

Friuli in preghiera per Siria e Turchia

Nelle S. Messe di domenica 12 febbraio una speciale intenzione quale segno di vicinanza e affidamento al Signore delle popolazioni colpite dal terremoto.

“Preghiamo insieme per le popolazioni della Turchia e della Siria duramente colpite dal terremoto, che ha causato migliaia di morti e di feriti”. L’esortazione di Papa Francesco, che ha ripetutamente incoraggiato in queste ore alla preghiera, ai soccorsi e alla solidarietà, arriva anche in Friuli. L’Ufficio liturgico diocesano ha suggerito, in particolare, per domenica 12 febbraio, un’intenzione da aggiungere alla preghiera universale per le vittime.

“”.

Inoltre, suggerisce ancora l’Ufficio liturgico diocesano, “si può concludere la preghiera universale con l’orazione In tempo di terremoto (Messale Romano, p. 900). Nelle ferie del tempo ordinario è possibile utilizzare questa orazione come colletta della Messa. “

abbi pieta dei fedeli che nella paura ti supplicano:

fa’ che sentiamo sempre la sollecitudine della tua bontà

e allontana per sempre i pericoli del terremoto,

perché sotto la tua protezione

possiamo servirti con riconoscenza.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,

e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli

Articoli correlati

Il nostro «sì» per tutta la vita

Raymond ha assaporato la gioia e l’entusiasmo dello spendersi per la Chiesa grazie al nonno catechista, in Ghana. Bernard, pure lui ghanese, ha lasciato un lavoro avviato in banca per seguire la vocazione. Insieme sono giunti…