Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Cronaca

Fvg, 2019 anno record reati ambientali

544 secondo il rapporto annuale di Legambiente. 164 persone denunciate solo per reati contro la fauna

Il 2019 è stato l’anno record per l’illegalità ambientale in Friuli Venezia Giulia: con 544 reati accertati dalle forze dell’ordine e dalle capitanerie di porto si è toccato il punto più alto degli ultimi 3 anni, con una crescita del 35,4% rispetto al 2018. Sempre nel 2019 sono state 345 le persone denunciate, 203 i sequestri effettuati, 8 le ordinanze di custodia cautelare eseguite, di cui 4 per reati relativi al ciclo illegale di rifiuti e altrettante per quelli contro la fauna. Sono i dati principali contenuti nel rapporto Ecomafia 2020 di Legambiente relativamente al Fvg. Il documento è stato presentato alla presenza di Antonio De Nicolo, procuratore distrettuale antimafia, Antonio Frassinetto, comandante della Legione Carabinieri del Friuli-Venezia Giulia, Piero Iovino, comandante regionale Guardia di Finanza Friuli-Venezia Giulia, e i vertici di Arpa Fvg.

I reati contro la fauna

ciclo del cemento

Il ciclo illegale dei rifiuti e le rotte verso Est

incendi a impianti e capannoni

Complessivamente nel triennio 2017-2019 i reati contro l’ambiente accertati in Fvg sono stati 1.488, con 1.162 persone denunciate, 544 sequestri e 8 arresti. Valutando nello stesso arco di tempo l’incidenza dei reati ambientali commessi per kmq, il Friuli Venezia Giulia con 0,18 illeciti non è molto distante dalla Lombardia (settima nella classifica nazionale come valori assoluti) dove si registrano 0,2 reati contro l’ambiente ogni kmq e supera, anche se di poco, il Veneto dove l’incidenza dei reati ambientali è di 0,17 ogni kmq.

Articoli correlati

Poste italiane cerca portalettere

Poste Italiane ricerca in Friuli-Venezia Giulia portalettere da inserire con contratto a tempo determinato. Per candidarsi è sufficiente inserire, entro domenica 26 maggio, il proprio curriculum vitae sulla pagina web del…