Abbonati subito per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie
Chiesa

Udine, riaprono i cimiteri

Obbligo di distanze e copertura di naso e bocca. No agli assembramenti

Con un’ordinanza del sindaco Pietro Fontanini, il Comune di Udine ha disposto l’apertura dei cimiteri cittadini, i cui spazi dovranno essere fruiti, “nel rigoroso rispetto delle regole stabilite dalle Autorità al fine di contrastare il contagio”. Lo rende noto l’Amministrazione comunale. In particolare, si legge in una nota, le regole da rispettare dovranno essere “quelle relative alle distanze interpersonali, al divieto di assembramenti e all’utilizzo di mascherine o comunque di protezioni a copertura di naso e bocca”. L’ordinanza, che entrerà in vigore domani, demanda di far rispettare quanto stabilito “al Servizio di Polizia Locale, oltreché alle forze della Polizia statali presenti sul territorio”. Il sindaco ha spiegato di aver emanato il provvedimento in armonia con l’ordinanza del 26 aprile del Presidente della Regione in materia di contenimento e gestione dell’emergenza da Covid-19. “Viste le numerose richieste pervenute all’amministrazione comunale circa l’esigenza di riaprire i cimiteri cittadini”, si legge ancora nella nota, il Comune ha ritenuto “che l’attuale situazione relativa al contagio da Covid-19 in città consenta di assecondare queste richieste”.

Articoli correlati

Il nostro «sì» per tutta la vita

Raymond ha assaporato la gioia e l’entusiasmo dello spendersi per la Chiesa grazie al nonno catechista, in Ghana. Bernard, pure lui ghanese, ha lasciato un lavoro avviato in banca per seguire la vocazione. Insieme sono giunti…