Regione
stampa

Codroipo e Camino dicono no alla fusione

Niente fusione tra Codroipo e Camino. A dirlo sono stati i cittadini nel referendum di domenica 19 giugno. I no hanno vinto sia a Codroipo (58,98%) che a Camino, seppure sul filo di lana (50,62%). Alta l'astensione. Bocciata, dunque, la proposta dei sindaci.

Codroipo e Camino dicono no alla fusione

No alla fusione tra Codroipo e Camino al Tagliamento. A dirlo sono stati i cittadini dei due comuni nel referendum di domenica 19 giugno. I no hanno vinto in tutti e due i comuni. A Codroipo sono stati il 58,98%, a fronte del  41,02% dei sì. A Camino no al 50,62%; sì al 49,38%. In totale: Sì 42,31 p.c.; No 57,69. Alta l’astensione, soprattutto a Codroipo, dove ha votato solo il 36% (5370 votanti su una popolazione di 14.723), mentre a Camino la percentuale è stata più alta: 55,89% (980 votanti su 1.763 aventi diritto al voto). Una bocciatura, dunque, per la proposta lanciata dai sindaci di Codroipo, Marchetti, e Camino, Locatelli. A schierarsi per il no a Codroipo era stato il Pd, che preme per una fusione più larga, anche con Bertiolo e Varmo.

Codroipo e Camino dicono no alla fusione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento