«La Sua bontà, dal primo momento dell’elezione, in ogni momento della mia vita qui, mi colpisce, mi porta realmente, interiormente; più che i Giardini Vaticani, con la bellezza, la Sua bontà è il luogo dove abito e mi sento protetto». Toccante il «grazie» a Papa Francesco pronunciato ieri da Benedetto XVI nel suo 65° di ordinazione presbiterale.

Sono quasi 7 mila gli infortuni sul lavoro denunciati all’Inail nei primi cinque mesi del 2016 in Friuli-Venezia Giulia. Un dato allarmante, perché i 6.947 casi registrati tra gennaio e maggio fanno segnare una crescita del 9% sul 2016, con una brusca inversione di tendenza rispetto a un andamento virtuoso che perdurava da diversi anni. Preoccupa anche il numero di infortuni mortali.

Si è pregato in spagnolo, friulano, italiano e latino oggi pomeriggio in Cattedrale a Udine. La Chiesa Udinese intera riunita per il dono di un nuovo giovane sacerdote: don Carlos Botero. L'Arcivescovo, mons. Mazzocato: "E' arrivato da noi percorrendo le vie di tanti immigrati", "ma condotto dalla chiamata di Gesù". "Gesù lo ha raggiunto nella lontana Colombia e gli ha detto: "Tu seguimi"". “Con la sua chiamata, lo ha condotto sulla strada della vera libertà".

Don Loris Della Pietra (nella foto) del clero udinese è il nuovo Rettore del Seminario interdiocesano di Udine, Gorizia e Trieste che ha sede a Castellerio di Pagnacco (UD). Succede a don Maurizio Zenarola che conclude il suo servizio di Rettore iniziato nel 2012.

E' salita al cielo giovedì 23 giugno, nella sua amata Haiti, suor Anna D'Angela, Salesiana, pochi giorni prima del suo 82esimo compleanno. A dare la notizia della morte della missionaria friulana è stata l’associazione Pane condiviso di Pasian di Prato, con la quale collaborava da anni per portare aiutare il paese caraibico. Lunedì 27 giugno, suor Anna sarà ricordata con una S. Messa nel suo paese natale, Belgrado di Varmo, alle 20.30, nella parrocchia di San Nicolò, in via dei Castelli.

In preghiera per l’Europa nei pellegrinaggi giubilari a Castelmonte e Lussari

Mons. Genero sulla Brexit: "Il Friuli resta cerniera d'Europa, anche se c'è chi vorrebbe chiuderla"

Due pellegrinaggi giubilari: a Castelmonte (con l’arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato) e alla Madonna “Regina d’Europa” del monte Lussari. Tra sabato e domenica. Due momenti forti per la riconciliazione, ma anche di preghiera affinché l’Europa torni ad essere l’Europa dei popoli, così come la concepiva la Chiesa Madre di Aquileia. I friulani, dunque, in preghiera per l’Europa. E il perché ce lo spiega il vicario generale della diocesi, mons. Guido Genero, in questa intervista.

 “Brexit è il prezzo pagato alla miopia e alla lunga inerzia europea. Non sono più segnali, è l’ultima sirena d’allarme per l’Ue. Poi si torna a Yalta”. Così la presidente del Friuli-Venezia Giulia, Debora Serracchiani, in un tweet, commenta il risultato del referendum che ha decretato la decisione della Gran Bretagna di uscire dall’Unione europea. Mondo economico friulano preoccupato.

Lutto nelle comunità di Susans e San Tomaso di Majano per la morte di don Alfonso Barazzutti, per trent'anni e fino al 2014 parroco delle due comunità. Il sacerdote, che aveva 84 anni, è deceduto questa mattina alla Fraternità sacerdotale di Udine, dove si trovava ricoverato. I funerali saranno celebrati lunedì 27 giugno alle 15.30 nella parrocchiale di Susans.

Centinaia di ragazzi attesi a Castelmonte per il «Pellegrinaggio della Misericordia». Organizzato dall'Ufficio diocesano di Pastorale giovanile l'evento sarà caratterizzato dalla celebrazione penitenziale presieduta dall'Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, e da un pomeriggio di giochi e animazione.

Colpo di scena nella contestata vicenda della variante di Porpetto. La Provincia ha sospeso la cerimonia di consegna dei lavori, in programma per domani, venerdì 24 giugno. Il vicepresidente di Palazzo Belgrado, Franco Mattiussi, accusa Regione, comitati ambientali e nuova amministrazione comunale, ma intanto il dibattito si infiamma sul consumo del suolo, gli interessi privati e i costi dell'opera 

Un migliaio di ragazzi e animatori degli oratori del Vicariato urbano sono scesi questa mattina nelle strade di Udine per il Giubileo degli Oratori organizzato dalla Consulta del vicariato urbano di Udine. Il colorato corteo è partito dal Collegio della Provvidenza e ha raggiunto la Cattedrale, dove l'Arcivescovo ha accolto bambini e ragazzi sul sagrato per il solenne passaggio della Porta della Misericordia. 

Ciriani conquista Pordenone e Dipiazza Trieste. A Cordenons il leghista Delle Vedove sorpassa Ghiani del centrosinistra. San Vito al Tagliamento non cambia e conferma Di Bisceglie (Pd). Serracchiani: «È una sconfitta» «alla quale risponderemo con umiltà e impegno». «Abbiamo lavorato molto per fare riforme sicuramente necessarie ma complesse, e ora dobbiamo metterci un uguale impegno per farle conoscere e apprezzare il più largamente possibile».

Niente fusione tra Codroipo e Camino. A dirlo sono stati i cittadini nel referendum di domenica 19 giugno. I no hanno vinto sia a Codroipo (58,98%) che a Camino, seppure sul filo di lana (50,62%). Alta l'astensione. Bocciata, dunque, la proposta dei sindaci.

Udine. Intervento dell'Arcivescovo al convegno della Banca Popolare di Cividale

Banche, “ci vuole coscienza e intelligenza”

Mons. Mazzocato, intervenendo al convegno “ConcrEticamente quando l’etica è applicata” promosso a Udine dalla Banca Popolare di Cividale, ha ricordato la “collaborazione storica” tra la diocesi e la Banca Popolare di Cividale, collaborazione che continua.

Sacerdote dalla “fede autentica” e dalla “profonda onestà” che, anche nell’ultimo difficile momento della malattia “non si è scoraggiato” mantenendo una “serenità d’animo che nasceva dalla fede”. Questo il ritratto che l’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, ha fatto di don Ernesto Bianco, nel corso dei funerali celebrati questo pomeriggio nella chiesa di Pozzuolo del Friuli. 

Il parco bici della polizia municipale di Udine si amplia di due nuovi mezzi che consentiranno di ampliare l'area di pattugliamento anche ai parchi, aree verdi e sterrati. In un anno di attività, il nucleo ciclisti dei vigili udinesi ha rilevato 4.500 infrazioni. E' composto da quattro addetti. Vigilano sulla condotta dei ciclisti e sui comportamenti irregolari da parte delle auto rispetto a piste ciclabili e aree perdonali.

Nostra intervista alla presidente della Regione, Debora Serracchiani, intervenuta al convegno "ConcrEticamente quando l'etica è applicata" promosso oggi, mercoledì 8 giungo, a Udine, dalla Banca Popolare di Cividale

L'Opinione

La montagna friulana ha bisogno di una regia

L'editoriale del direttore Roberto Pensa su "la Vita Cattolica" del 9 marzo 2016. La Regione paga 120 euro per ogni pernottamento negli alberghi diffusi del Friuli-Venezia Giulia. Non resta che indignarsi? È tutto da buttare via. Assolutamente no. Anzi, bisognerebbe investire ancora di più sul turismo, specie in montagna, ma in maniera intelligente. La Regione si preoccupi meno di distribuire finanziamenti e più di elaborare strategie.