Anche in diocesi la giornata mondiale

Quattro giorni per conoscere il volto dei poveri

«Non amiamo a parole ma con i fatti». È il titolo - ma al tempo stesso l’invito - del Messaggio di papa Francesco per la prima Giornata mondiale dei poveri che ricorrerà domenica 19 novembre. Anche la Chiesa udinese celebra questa giornata e lo fa con una «quattro giorni» di incontri, dibattiti e confronti sul tema della povertà. 

Inaugurazione dell'anno accademico

Bagnasco a Udine agli Istituti teologici

Sarà inaugurato venerdì 17 novembre alle 17.30, nella sala Scrosoppi del Seminario arcivescovile di Udine, l’Anno accademico 2017/18 degli Istituti teologici interdiocesani. La prolusione – che sarà incentrata sul legame tra Cristianesimo e casa comune europea – è affidata al cardinal Angelo Bagnasco, presidente del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa e già presidente, dal 2007 al 2017, della Conferenza episcopale italiana. 

La quinta Commissione del Consiglio regionale ha approvato a maggioranza i disegni di legge 178 e 235, che dispongono l'istituzione del Comune di Treppo-Ligosullo, frutto della fusione di Ligosullo e Treppo Carnico, e di Fiumicello-Villa Vicentina, dalla fusione di Fiumicello e Villa Vicentina.

Il presidente della Repubblica Mattarella ha aperto con il saluto in lingua friulana il suo intervento all'inaugurazione del 40° Anno accademico dell'Università di Udine, al Teatro Nuovo Giovanni da udine. Nel suo discorso il presidente ha ricordato il legame dell'ateneo friulano con il territorio: "Pochi atenei - ha aggiunto - hanno un rapporto intenso e forte come questo".

La Corte d'assise di Udine ha condannato Giosuè Ruotolo all'ergastolo per il duplice omicidio della coppia di fidanzati, Teresa Costanza e Trifone Ragone, uccisi a colpi di pistola la sera del 17 marzo 2015 nel parcheggio del palazzetto dello sport di Pordenone.

L'omelia dell'Arcivescovo per la festa dei Santi

"Beati i poveri in Spirito. Anche il Friuli ne ha bisogno"

Nell'omelia in occasione della festa di Tutti i Santi, l'Arcivescovo di Udine, mons. Mazzocato, ha invitato a riflettere sulle Beatitudini proclamate da Gesù. Della prima, "beati i poveri in spirito", in un clima come "l'attuale intossicato da amarezze e mancanza di speranza", c'è tanto bisogno oggi "per rendere più serena e umana la convivenza nella nostra società, cominciando dalla nostra città e dal nostro Friuli".

Domenica 19 novembre alle ore 10.30 il Convitto Nazionale 'Paolo Diacono' di Cividale dà appuntamento alle famiglie e al territorio con "Scuole aperte", nei locali dei quattro Licei interni o annessi: Liceo Scientifico, Liceo Linguistico, Liceo Classico e Liceo Scienze Umane

L'Opinione

I fragorosi silenzi dell'FVG Pride

La "parata" del 10 giugno a Udine si presenta come un momento di lotta alle discriminazioni omofobe. In realtà si è fatta precedere da un "manifesto politico" molto radicale che ne muta di fatto la natura. Inoltre spiccano due fragorosi silenzi. In primo luogo lo stile rivendicativo dei diritti delle persone omosessuali tiene in ombra un mondo di travagli e sofferenze che vivono tante persone che si trovano con tale orientamento affettivo e sessuale, che non sono determinate solo dall'intolleranza omofobica della nostra società ma anche da fatiche e disagi reali, morali e psicologici. In secondo luogo, si tace sul grande tema delle maternità surrogate. Al di la delle motivazioni antropologiche ed etiche che dovrebbero negare una simile ipotesi, ci aspetterebbe almeno la franchezza di ammettere l'indegno mercato che si è sviluppato. Non ha niente da dire l’FVG Pride sull’inaccettabile mercimonio in atto intorno alla generazione della vita, tra l’altro con il ripugnante aspetto discriminatorio di prezzi molto differenziati in base all’estrazione razziale e sociale degli ovuli e della madre surrogata? Clicca "Continua" per leggere tutto l'editoriale