L'arcivescovo agli amministratori

«Politici, seguite strade che portino speranza»

Nell'incontro con politici e amministratori del territorio l'Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, ha invitato a seguire «strade di speranza» che possano affrontare questioni cruciali della nostra società friulana: persone e famiglie «stanche e sfinite mentre attraversano giorni di precarietà economica, lavorativa, affettiva, fisica e psicologica»; la «grave crisi demografica che ha raggiunto dimensioni di una vera sciagura, peggiore del terremoto»; i giovani, che «non hanno molta voce in capitolo nel dibattito pubblico».

Pašović è un regista che ha partecipato ai principali festival. Il suo "Risveglio  di primavera" di Wedekind è considerato una pietra miliare nel teatro delle ex Jugoslavia. Il presidente di Mittelfest Rossi: "Ci siamo convinti a fare questo passo importante in considerazione del contesto multietnico di riferimento di Pašović, del suo eccellente curriculum artistico, dei progetti di prima qualità che ha diretto in ambito europeo e dell’impegno civile che ha sempre contraddistinto il suo lavoro"

Il presidente della Repubblica Mattarella ha aperto con il saluto in lingua friulana il suo intervento all'inaugurazione del 40° Anno accademico dell'Università di Udine, al Teatro Nuovo Giovanni da udine. Nel suo discorso il presidente ha ricordato il legame dell'ateneo friulano con il territorio: "Pochi atenei - ha aggiunto - hanno un rapporto intenso e forte come questo".

La Corte d'assise di Udine ha condannato Giosuè Ruotolo all'ergastolo per il duplice omicidio della coppia di fidanzati, Teresa Costanza e Trifone Ragone, uccisi a colpi di pistola la sera del 17 marzo 2015 nel parcheggio del palazzetto dello sport di Pordenone.

L'omelia dell'Arcivescovo per la festa dei Santi

"Beati i poveri in Spirito. Anche il Friuli ne ha bisogno"

Nell'omelia in occasione della festa di Tutti i Santi, l'Arcivescovo di Udine, mons. Mazzocato, ha invitato a riflettere sulle Beatitudini proclamate da Gesù. Della prima, "beati i poveri in spirito", in un clima come "l'attuale intossicato da amarezze e mancanza di speranza", c'è tanto bisogno oggi "per rendere più serena e umana la convivenza nella nostra società, cominciando dalla nostra città e dal nostro Friuli".

Domenica 19 novembre alle ore 10.30 il Convitto Nazionale 'Paolo Diacono' di Cividale dà appuntamento alle famiglie e al territorio con "Scuole aperte", nei locali dei quattro Licei interni o annessi: Liceo Scientifico, Liceo Linguistico, Liceo Classico e Liceo Scienze Umane