I cuori induriti dall’odio si convertano alla pace, in Africa, in Medio Oriente, in Asia e in tutte le parti del mondo dove si soffre a causa di guerre e violenze. Così il Papa alla preghiera dell’Angelus in Piazza San Pietro, durante la quale ha esortato a rispondere al male col bene, perché - ha detto - la rappresaglia “non porta mai” alla risoluzione dei conflitti, neppure in famiglia.

Il 2016 si è chiuso con una netta diminuzione delle nuove assunzioni a tempo indeterminato, passate in Friuli Venezia Giulia da 30.765 a 18.027 in dodici mesi (oltre 12.700 in meno, -41,4% contro il -37,6% nazionale). Lo rileva una rielaborazione del ricercatore dell’Ires Fvg Alessandro Russo su dati Inps relativi al settore privato, esclusi l’agricoltura e il lavoro domestico.

Il Sassuolo supera in classifica una spenta Udinese alla quale non è servito l'augurio iniziale del grande ex bianconero. La squadra di Del Neri è apparsa senza idee e nonostante il vantaggio iniziale si è fatta superare di slancio dal Sassuolo 1-2.

L'ex ministro, intervenuta al Future Forum, afferma che metà dei lavori di oggi, nel prossimo decennio, sono destinati a cambiare o a sparire. Ora "il Paese deve recuperare il senso di coesione". Sulla riforma delle pensioni: ”E’ stata l’unica cosa che ha ridotto il debito pubblico.

Il fuoriclasse carioca ha voluto ringraziare i friulani per lo straordinario affetto: "Ogni volta che vengo qui mi sento a casa"

"Finalmente il Museo friulano di storia naturale ha una sua “casa” e apre ai cittadini la biblioteca, la sezione didattica e un padiglione espositivo". Così la presidente della Regione, Debora Serracchiani, inaugurando l'area dell'ex macello, a Udine. Stanziati 8 milioni di euro.

Colto in flagrante nel pomeriggio del 16 febbraio grazie ad un'operazione di indagine dei Carabinieri della Stazione di Tarcento il dipendente della Comefri accusato di prelevare sistematicamente scarti di rame dall'azienda di Magnano in Riviera.

Il blocco ieri sera dovuto all'insufficiente afflusso di acqua ai generatori di vapore

Guasto alla centrale nucleare di Krško, non c'è radioattività

Le autorità slovene negano qualsiasi problema di radioattività, ma in via precauzionale l'Arpa del Friuli-Venezia Giulia sta compiendo misurazioni. Fino ad ora nessuno scostamento dalla normale radioattività di fondo. È il primo blocco della centrale dal 2013

È il terzo stanziamento per la sicurezza degli edifici pubblici. L'ok dalla giunta regionale

Terremoti: 900 mila euro per perizie in 22 Comuni

I progetti abbracciano un'ampia zona, non solo nel «cratere» del 1976 ma anche zone limitrofe fino alla pianura friulana friulana. Anzi, anche Trieste (zona di bassa sismicità) ha la sua "fettina" di torta: 30 mila euro per il magazzino 26 del Porto Vecchio della città giuliana

Friulani fermati al "Franchi" dopo una prestazione povera di contenuti. E l'Udinese esce con le ossa rotte e zero punti, messa al tappeto dalle reti di Borja Valero, Babacar e Bernardeschi su rigore

L’onestà e la scelta dal bene comune devono ispirare chi ha la responsabilità di fare scelte sui servizi sanitari in un momento in cui i bisogni e i costi aumentano e le risorse disponibili sono limitate. E’  il monito lanciato dall’Arcivescovo di Udine mons. Mazzocato in occasione della Giornata del Malato

Serracchiani: “Giornata storica”

"Domenica della pacificazione" a Porzus

Celebrato il 72° anniversario dell’eccidio di Porzus. Per la prima volta ha partecipato anche l’Anpi. Secondo la presidente della Regione, Serracchiani, si è trattato di una “giornata storica”. La presenza dell’Anpi, ha detto Serracchiani, è "un gesto che assume un significato di pace e di riconciliazione".

“La cultura della vita” sia la risposta “alla logica dello scarto e del calo demografico”: così il Papa stamane all’Angelus, in Piazza San Pietro, nell’odierna Giornata per la vita, celebrata in Italia, in omaggio quest’anno a Madre Teresa”. Poi l’invito a tutti i fedeli ad essere “sale della terra” e “luce del mondo”. 

L’Arcivescovo Mazzocato alla Messa per la Giornata della Vita

“Aborto, non una conquista civile, ma tenebra”

Rivolgendosi ai volontari dei Centri di aiuto alla vita, l’Arcivescovo ha detto che l’aborto “viene dalla notte del Maligno. Per questo lottiamo perché nessuna donna, che aspetta un bambino, finisca dentro questa notte del male a causa, magari, di una situazione di debolezza o di solitudine, come purtroppo spesso succede.” Citata Madre Teresa, che ricevendo il Nobel definì l’aborto “il più grande distruttore della pace”.

Il messaggio dell'Arcivescovo in Cattedrale per la Giornata della vita consacrata

Ecco i 3 «comandamenti» per suore e religiosi

Riscoprire Gesù nell'Eucaristia, la fedele invocazione allo Spirito Santo perché ci illumini, la devozione filiale a Maria sono i segreti per una vita consacrata pienamente realizzata e feconda, ha sottolineato l'Arcivescovo mons. Mazzocato

L'Arcivescovo ha celebrato a Ronchis le esequie di don Severino, 93 anni, di cui 70 da sacerdote

Don Casasola "seppe soffrire e stare accanto a chi soffre"

Mons. Mazzocato: «Il suo cuore di pastore si rivelava in modo particolare con le persone che erano provate dalla sofferenza. Sapeva capirle e star loro accanto perché lui stesso aveva imparato, come Gesù, cosa significasse il patire nella vita»

Sgominata dai carabinieri di Tolmezzo una banda di giovanissini composta da ragazzi carnici e da afgani richiedenti asilo considerata responsabile dello spaccio di oltre 3 kg e 200 grammi di hashish nella zona dell’autostazione di Tolmezzo e nel parcheggio del locale ospedale nel periodo tra maggio 1016 e gennaio 2017

Ai funerali di don Domenico Zannier, celebrati nella chiesa di Majano dal vicario generale mons. Guido Genero, è stata letta l'omelia dell'arcivescovo mons. Mazzocato, assente perché influenzato. Del sacerdote-poeta l'Arcivescovo ha voluto in particolare evidenziare le tre grandi passioni: quella per il suo popolo friulano, per il vangelo che ha forgiato la vita e la cultura dei friulani e per l'educazione, via indispensabile affinché le nuove generazioni continuino a tener viva la tradizione cristiana dei padri  

L'Opinione

Borgo Stazione, non vinca la paura

Presentate oggi (giovedì 5 gennaio) 1500 firme per chiedere un controllo più capillare di Borgo Stazione, il quartiere più frequentato dalla centinaia di richiedenti asilo accolti dalla città di Udine. L'opinione e il sentire della gente merita sempre rispetto, specie nei casi, come questo, in cui l'iniziativa si dichiara e vuole apertamente rimanere lontana da strumentalizzazioni politiche. Tuttavia alcune considerazioni e domande ai promotori si impongono. Le ho poste anche alla conferenza stampa, ma non ho ricevuto sostanzialmente risposta e quindi le rilancio sul web.